Differenze tra le versioni di "Discussione:Omofobia"

: No. Altrimenti dovremmo star lì a rincorrere il "politically correct" ogni qualvolta viene coniato un termine nuovo per una delle tante sfumature della sessualità umana. Anche nel linguaggio comune, sebbene tecnicamente potrebbe essere impreciso, il termine "omofobia" è diventato un modo sintetico per esprimere con una sola parola tutta la "paura e avversione irrazionale per tutto ciò che non è eterosessualità".--[[Utente:L736E|<span style="font-weight: bold; color: #006600;">L736E</span>]][[Discussioni utente:L736E|<span style="color: #330000; font-weight: bold; font-style: italic;"><sup>l'adminalcolico</sup></span>]] 00:50, 20 set 2021 (CEST)
::Strettamente parlando "omofobia" sarebbe solo relativa all'omosessualità (come riporta Treccani); poi ci sono bifobia, lesbofobia, transfobia, ecc ecc, e tutto insieme fa omolesbobitransfobia (o varianti sul tema); l'altra fonte citata in incipit, quella del parlamento europeo, usa la definizione "ampia" di omofobia, quella che abbiamo messo in incipit (quindi "omofobia" sta per "omolesbobitransfobia"). Evidentemente una cosa è la sola avversione verso le persone omosessuali, un'altra cosa è quella verso tutto il mondo LGBT (che include la prima), ma sono talmente connesse tra loro che non so quanto senso possa avere separarle. Si potrebbe però segnalare in voce il duplice significato del termine. --'''[[Utente:Syrio|<span style="color:#5090D0;">Syrio</span>]]''' ''[[Discussioni utente:Syrio|<small><span style="color:#3040E0;">posso aiutare?</span></small>]]'' 09:18, 20 set 2021 (CEST)
:::L'incipit attuale non mi sembra chiarissimo, dato che poco dopo inizia a parlare solo di omosessualità. Sicuramente approfondire in voce la questione, come dice Syrio, sarebbe appropriato. --'''''[[user:Fra00|Fra]]'''[[User talk:Fra00|00]]'' 09:29, 20 set 2021 (CEST)
25 640

contributi