Differenze tra le versioni di "Chiaro di luna (racconto, luglio 1882)"

m
 
 
== Storia ==
Il racconto apparve la prima volta nel quotidiano ''[[Le Gaulois]]'' del 1º luglio 1882 e fu pubblicato in volume, dopo la morte di Maupassant (nel 1893), nella raccolta postuma ''Le Père Milon'' nel 1899<ref>{{Cita|Edizione critica di Louis Forestier, 1974|p. 1974}}.</ref>; la traduzione italiana è del 1903<ref>{{Cita|Maupassant, Tutte le novelle, Bietti, 1903 (ristampa 1926)}}.</ref>. Poche settimane dopo, Maupassant scriverà un racconto intitolato anch'esso ''[[Chiaro di luna (racconto, ottobre 1882)|Chiaro di luna]]'', che apparirà sul quotidiano ''[[Gil Blas]]'' del 19 ottobre 1882, firmato dall'autore con lo pseudonimo "Maufrigneuse"<ref>{{Cita|Edizione critica di Louis Forestier, 1974|p. 1470}}.</ref>), e sarà pubblicato in volume l'anno successivo nella [[raccolta di racconti|raccolta]] ''[[Chiaro di luna (raccolta)|Chiaro di luna]]'' dall'editore Monnier<ref>{{Cita libro |titolo = Clair de lune |wkautore = Guy de Maupassant |autore = Guy de Maupassant |illustratore = de Arcos ... [et al.] |editore = Monnier |città = Paris |anno = 1883 |lingua = fr | cid = Clair de lune, ed. Monnier, 1883 }}</ref>.
 
== Edizioni ==
42 168

contributi