Differenze tra le versioni di "In the Court of the Dragon"

amplio
m (fix vari)
(amplio)
 
{{Album
|titolo = In the Court of the Dragon
|numero di tracce = 10
|genere = Heavy metal
|nota genere = <ref name=louder>{{cita web|lingua=en|url=https://www.loudersound.com/reviews/triviums-in-the-court-of-the-dragon-metals-great-hopes-exceed-all-expectations|sito=Louder Sound|titolo=Trivium's In The Court Of The Dragon: metal's great hopes exceed all expectations|accesso=11 ottobre 2021}}</ref>
|nota genere =
|genere2 = Thrash metal
|nota genere2 = <ref name=AM>{{allmusic|album|mw0003574160|accesso=11 ottobre 2021}}</ref>
|nota genere2 =
|genere3 = Progressive metal
|nota genere3 = <ref name=injection>{{cita web|lingua=en|url=https://metalinjection.net/reviews/trivium-in-the-court-of-the-dragon|titolo=Album Review: TRIVIUM In The Court Of The Dragon|sito=Metal Injection|data=8 ottobre 2021|accesso=11 ottobre 2021}}</ref>
|nota genere3 =
|etichetta = [[Roadrunner Records]]
|produttore = Josh Wilbur
'''''In the Court of the Dragon''''' è il decimo [[album in studio]] del [[gruppo musicale]] [[Stati Uniti d'America|statunitense]] [[Trivium (gruppo musicale)|Trivium]], pubblicato l'8 ottobre 2021 dalla [[Roadrunner Records]].
 
{{Recensioni album
|recensione1 = ''[[AllMusic]]''<ref name=AM/>
|giudizio1 = {{Giudizio|4|5}}
|recensione2 = ''[[Kerrang!]]''<ref name=kerrang>{{cita web|lingua=en|url=https://www.kerrang.com/reviews/album-review-trivium-in-the-court-of-the-dragon/|sito=[[Kerrang!]]|titolo=Album review: Trivium – In The Court Of The Dragon|data=6 ottobre 2021|accesso=11 ottobre 2021}}</ref>
|giudizio2 = {{Giudizio|4|5}}
|recensione3 = ''Louder Sound''<ref name=louder/>
|giudizio3 = {{Giudizio|4.5|5}}
|recensione4 = ''Metal Injection''<ref name=injection/>
|giudizio4 = {{giudizio|9|10}}
|recensione5 = ''Wall of Sound''<ref name=wallofsound>{{cita web|lingua=en|url=https://wallofsoundau.com/2021/10/04/trivium-in-the-court-of-the-dragon/|sito=Wall of Sound|titolo=Trivium – In The Court Of The Dragon (Album Review)|data=4 ottobre 2021|accesso=11 ottobre 2021}}</ref>
|giudizio5 = {{giudizio|10|10}}
}}
== Antefatti e pubblicazione ==
Appena due mesi dopo l'uscita del nono album ''[[What the Dead Men Say]]'', già nel giugno 2020 il chitarrista Corey Beaulieu annuncia che i Trivium sono al lavoro per la produzione di un nuovo disco. Il 7 luglio 2021 viene pubblicato un criptico video di due minuti, teaser del video ufficiale di un nuovo brano che viene pubblicato due giorni dopo, ovvero ''In the Court of the Dragon''. Il 10 agosto successivo, altre immagini e video cripitici vengono pubblicati sui profili social del gruppo, in anticipazione del secondo singolo ''Feast of Fire'', pubblicato il 12 agosto con il relativo video musicale. Nel contempo, viene annunciato che il decimo album del gruppo, intitolato ''In the Court of the Dragon'', verrà pubblicato l'8 ottobre 2021.
 
Un EP intitolato ''[[Deadmen and Dragons]]'', contenente gli ultimi due singoli pubblicati e alcune tracce del loro concerto in livestream ''A Light or a Distant Mirror'', viene pubblicato in esclusiva nel numero di settembre 2021 della rivista musicale tedesca ''[[Metal Hammer]]''<ref>{{cita web|lingua=en|url=https://www.nuclearblast.de/en/products/lesestoff/magazine/magazin-cd/metal-hammer-oktober-2021-trivium-deadmen-and-dragons-cd.html|editoresito=[[Nuclear Blast]]|titolo=Oktober 2021 + TRIVIUM "Deadmen and dragons" CD|accesso=9 settembre 2021}}</ref>. Il 1º ottobre viene pubblicato il terzo singolo estratto dall'album, la traccia di chiusura ''The Phalanx'', accompagnato da un video ufficiale realizzato con scene tratte dal nuovo DLC del videogioco ''[[The Elder Scrolls Online]]'', in collaborazione con la casa di sviluppo [[Bethesda Softworks|Bethesda]]<ref>{{cita web|lingua=en|url=https://www.blabbermouth.net/news/trivium-shares-the-phalanx-video/|editoresito=[[Blabbermouth.net]]|titolo=Trivium Shares 'The Phalanx' Video|data=1º ottobre 2021|accesso=9 ottobre 2021}}</ref>.
 
== Accoglienza ==
Thom Jurek di ''[[AllMusic]]'', con un giudizio di 4 stelle su 5, definisce "brutale" il lavoro del gruppo, dichiarando che in esso riescono a convergere [[metalcore]], [[thrash metal]], [[progressive metal]], e [[technical death metal]], e loda la produzione di Josh Wilbur<ref name=AM/>. La redazione di ''Wall of Sound'' scrive che «sin da ''[[The Sin and the Sentence]]'', [il gruppo] è riemerso con una chiara consapevolezza di sé stesso e del tipo di musica che vuole [realizzare]: ci sono ritornelli da arena, riff molto pesanti, assoli tecnici e una sensibilità lirica che unisce il personale con il mitologico», definendo i Trivium come uno dei migliori gruppi metal in circolazione ed elargendo al disco un voto di 10 su 10<ref name=wallofsound/>. Dan Slessor di ''[[Kerrang!]]'' giudica l'album con 4/5, ritenendo che ''In the Court of the Dragon'' ha significato per i Trivium un tuffo nel passato («hanno presentato un album che potrebbe essere un sequel di ''[[Ascendancy (album)|Ascendancy]]'' del 2005»), senza tuttavia compromettere la loro integrità e dimostrandosi una degna aggiunta al loro repertorio<ref name=kerrang/>.
 
== Tracce ==
87 658

contributi