Differenze tra le versioni di "O Signor, per cortesia"

LiveRC : Annullate le modifiche di 95.169.66.231 (discussione), riportata alla versione precedente di LauBot
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Annullato
(LiveRC : Annullate le modifiche di 95.169.66.231 (discussione), riportata alla versione precedente di LauBot)
Etichetta: Annulla
 
{{libro
Spiegata egregiamente da Daniela che come Jacopone, augura a se stessa l’amnesia e al figlio l’incontinenza per smerdare i muri.
|titolo = O Signor, per cortesia
|annoorig = [[XV secolo]]
|forza_cat_anno = 1490
|genere = poesia
|sottogenere = [[lauda]]
|lingua = it
|altrelingue= {{sp}}([[dialetti umbri|volgare umbro]])
|immagine = Paolo_Uccello_040.jpg
|didascalia = Jacopone da Todi dipinto da [[Paolo Uccello]]
}}
'''''O Signor, per cortesia''''' è una [[lauda]] di [[Jacopone da Todi]]. Trae il suo nome dal primo verso.
 
==Significato letterale==
32 034

contributi