Differenze tra le versioni di "Itavia"

50 byte aggiunti ,  1 mese fa
nessun oggetto della modifica
m
 
}}
 
L''''Itavia''' (Aerolinee Itavia S.p.a.) è stata una [[compagnia aerea]] [[italia]]na fondata nel 1958 ede operativa fino al 1981, quando fu posta dapprima in amministrazione straordinaria (con un decreto ministeriale del 31 luglio 1981) e successivamente in liquidazione dal 1983<ref>{{Cita pubblicazione|autore=Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta)|titolo=Sentenza - N. 00651/2018REG.PROV.COLL.|url=http://www.astrid-online.it/static/upload/cds_/cds_651_2018_vi.pdf}}</ref>. Da quel momento ha cessato di possedere sede, mezzi o personale. Per ragioni di contenzioso, però, la società ha continuato adformalmente a esistere sulla carta, venendo successivamente posta nuovamente in amministrazione straordinaria nel 2019<ref>{{Cita pubblicazione|autore=TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA|titolo=Notifica per pubblici proclami|rivista=GU Parte Seconda n.94 del 10-8-2019|url=https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2019/08/10/TX19ABA9249/p2}}</ref><ref>{{Cita pubblicazione|autore=Corte Appello Roma - Sezione III Civile|titolo=Sentenza n. 2013/2020 pubbl. il 22/04/2020|url=https://www.stragi80.it/documenti/civile/itavia/AppelloItavia2020.pdf}}</ref>, in attesa della definizione delle diverse cause in corso. Il suo marchio (la scritta Itavia in caratteri stampatello di fantasiamaiuscoli, sovrastata dalla scritta aerolinee e daldalla logoforma stilizzatostilizzata di un'ala) non è più stato utilizzato nel settore del trasposrtotrasporto aereo passeggeri.
 
ÉDivenne nota perchèin nelseguito a un incidente occorso il 27 giugno 1980, quando un suo aereo [[strage di Ustica|cadde in mare nei pressi di Ustica]] e di cui, a decenni di distanza, vari aspetti dell'incidente non sono ancora chiariti in maniera compiuta, a partire dalla dinamica stessa<ref>{{Cita news|url=http://www.repubblica.it/2007/01/sezioni/cronaca/ustica-processo/cronologia-fatti/cronologia-fatti.html|titolo=Cronologia Strage di Ustica: 27 anni di misteri|pubblicazione=[[La Repubblica (quotidiano)|la Repubblica]]|città=Roma|data=10 gennaio 2007}}</ref>. La compagnia, già pesantemente indebitata prima dell'incidente<ref name="RS19-01-81">{{Cita pubblicazione|data=19 gennaio 1981|titolo=Resoconto stenografico 267 della seduta del 19 gennaio 1981|editore=[[Camera dei deputati (Italia)|Camera dei deputati]]|accesso=12 dicembre 2017|url=http://legislature.camera.it/_dati/leg08/lavori/stenografici/sed0267/sed0267.pdf|formato=PDF|p=22493}}</ref><ref>{{Cita news|autore=Gianluca di Feo|url=http://inchieste.repubblica.it/it/espresso/2011/06/27/news/itavia_la_guerra_segreta_tra_andreotti_e_la_thatcher-18265117/|titolo=Itavia, la guerra segreta tra Andreotti e la Thatcher|pubblicazione=la Repubblica|data=27 giugno 2011|accesso=12 dicembre 2017}}</ref>, cessò di fatto le operazioni il 10 dicembre 1980 e due giorni dopo le fu revocata la licenza di operatore aereo<ref name="RS19-01-81" /> ; al 2020 risulta ancora formalmente esistente, gestita da tre commissari straordinari e con sede legale a Roma<ref>[https://www.mise.gov.it/images/stories/trasparenza/2017/amministrazione_straordinaria/avviso_16_genn_2017_amministrazione_straordinaria.pdf Ministero dello sviluppo economico, amministrazione stroardinaria, invito per l'assunzione dell'incarico Commissario straordinario della procedura di amministrazione straordinaria]</ref><ref>{{cita web|url=http://www.procedureviavaladier.it/aerolinee-itavia-spa/|titolo=Sede legale e amministrativa |lingua= |data= |accesso= }}</ref>. L'azienda fu posta in amministrazione controllata, con i conti in rosso, previa revoca della licenza di operatore aereo e conseguentemente un migliaio di dipendenti restarono senza lavoro. Probabilmente anche l'errata conclusione peritale in merito ai motivi del disastro influì sulla decisione di chiudere la società<ref>{{Cita news|autore=Purgatori Andrea|url=http://archiviostorico.corriere.it/1999/settembre/02/Davanzali_dissi_che_era_atto_co_0_9909026840.shtml|titolo=Davanzali: dissi che era un atto di guerra, mi incriminarono|pubblicazione=Corriere della Sera|data=2 settembre 1999|accesso=28 gennaio 2013|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20160101000000/http://archiviostorico.corriere.it/1999/settembre/02/Davanzali_dissi_che_era_atto_co_0_9909026840.shtml|dataarchivio=1º gennaio 2016|p=3}}</ref>. All'Itavia saranno infine corrisposti 108 milioni di euro, a risarcimento delle deficienze dello Stato Italiano nel garantire la sicurezza dell'aerovia su cui volava il DC-9<ref name="risarcimenti">{{Cita web|url=http://www.instoria.it/home/ustica_verita.htm|titolo=La verità affondò al tramonto Ustica, 27 giugno 1980|autore=Cristiano Zepponi|editore=In Storia|data=dicembre 2009|accesso=}}</ref>.
 
==Storia==
! Descrizione !! Data !! Vittime !! Località !! Note
|-
| [[Volo Itavia 115|Volo Itavia Roma-Genova]] || 14 ottobre 1960 || 11 || [[Monte Capanne]] ||<ref>{{Cita web|url=https://www.aviation-safety.net/database/record.php?id=19601014-0|titolo=Descrizione dell'incidente: Volo Itavia Roma - Genova su https://aviation-safety.net/|data=14 marzo 2011}}</ref>
|-
| [[Volo Itavia 703]] || 30 marzo 1963 || 8 || [[Balsorano]] ||<ref>{{Cita web|url=https://www.aviation-safety.net/database/record.php?id=19630330-0|titolo=Descrizione dell'incidente: Volo Itavia 703 su https://aviation-safety.net/|data=14 marzo 2011}}</ref>
16 159

contributi