Differenze tra le versioni di "Stato Islamico (organizzazione)"

Annullata la modifica 123478955 di 151.52.121.119 (discussione)
(Annullata la modifica 123478955 di 151.52.121.119 (discussione))
Etichetta: Annulla
|classi sociali =
}}
'''Stato Islamico'''<ref>{{cita news|url=https://news.vice.com/it/article/is-isis-stato-islamico-nome|titolo=IS, ISIS, ISIL, Daesh: come dobbiamo chiamare l'autoproclamato Stato Islamico?|pubblicazione=VICE News|data=18 novembre 2015}}</ref> (abbreviato '''SI'''<ref>Sigla per ''Stato Islamico''.</ref> o '''IS''',<ref>Sigla inglese, per ''Islamic State''.</ref> {{arabo|الدولة الإسلامية|al-Dawla al-Islāmiyya}}) è il nome che si è dato ad un'organizzazione o nazione [[Jihādismo|jihadista]] [[salafismo|salafita]] attiva in [[Siria]] e [[Iraq]], dove fino al 2017 controllava militarmente un ampio territorio. Il suo capo [[Abu Bakr al-Baghdadi]] ha proclamato la nascita di un [[Califfo|califfato]] nei territori caduti sotto il suo controllo in un'area compresa tra la Siria nord-orientale e l'Iraq occidentale il 29 giugno 2014.<ref>{{cita web|url=http://www.ispionline.it/it/articoli/articolo/mediterraneo-medio-oriente/come-si-organizza-lo-stato-islamico-di-al-baghdadi-11035|titolo=Come si organizza lo Stato Islamico di al-Baghdadi|sito=ispionline.it|editore=Istituto per gli studi di politica internazionale|accesso=28 agosto 2014}}</ref> Nonostante questo gruppo dichiari di fondarsi sulla religione [[Sunnismo|Islamica sunnita]], molti leader del mondo islamico hanno sostenuto l'illegittimità della proclamazione e il contrasto dell'ideologia del gruppo con la dottrina religiosa.<ref>[https://www.huffingtonpost.com/2014/09/24/muslim-scholars-islamic-state_n_5878038.html Muslim Scholars Release Open Letter To Islamic State Meticulously Blasting Its Ideology]</ref><ref>{{Cita web |url=http://www.lastampa.it/2014/07/25/vaticaninsider/ita/nel-mondo/lislam-asiatico-rigetta-il-califfato-in-iraq-e-siria-LLD4K1UfYHH4ropMkh9wAN/pagina.html |titolo=L'islam asiatico rigetta il califfato in Iraq e Siria |accesso=5 aprile 2017 |urlarchivio=https://web.archive.org/web/20170406111552/http://www.lastampa.it/2014/07/25/vaticaninsider/ita/nel-mondo/lislam-asiatico-rigetta-il-califfato-in-iraq-e-siria-LLD4K1UfYHH4ropMkh9wAN/pagina.html |dataarchivio=6 aprile 2017 |urlmorto=sì }}</ref>
 
Prima di tale proclamazione il gruppo si faceva chiamare "al-Dawla al-Islāmiyya fī l-ʿIrāq wa l-Shām" ({{arabo|الدولة الإسلامية في العراق والشام|al-Dawla al-Islāmiyya fī l-ʿIrāq wa l-Shām}}, [[sigla]] in [[Lingua araba|arabo]] '''<span style="font-size: 120%;">داعش</span>''', ovvero '''Dāʿish''' o '''Daesh'''), tradotto in italiano come '''Stato Islamico dell'Iraq e della Siria''' (''Islamic State of Iraq and Syria'', '''ISIS''') o '''Stato Islamico dell'Iraq e del Levante''' (''Islamic State of Iraq and the Levant'', '''ISIL''').<ref name="post">{{cita web|url=http://www.ilpost.it/2015/11/15/attentati-parigi-isis-daesh/|titolo=Perché alcuni chiamano l’ISIS “Daesh”?|sito=ilpost.it|editore=Il Post|data=15 novembre 2015|accesso=15 novembre 2015}}</ref> La parola araba ''Shām'' indica infatti quella regione geografica che comprende il sud della Turchia, la Siria, il Libano, Israele, la Giordania e la Palestina e che viene indicata come [[Grande Siria]] o [[Levante (regione storica)|Levante]].<ref name="post"/>