Differenze tra le versioni di "Balilla (sommergibile 1915)"

+wlink
(→‎Bibliografia: Aggiunti collegamenti)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile Modifica da applicazione Android
(+wlink)
 
Appartenente alla tipologia «Laurenti», fu ordinato al [[Cantiere navale del Muggiano#Il cantiere FIAT-San Giorgio|cantiere FIAT San Giorgio]] del [[Muggiano (La Spezia)|Muggiano]] dalla [[Kaiserliche Marine]], che voleva sperimentare un sommergibile di grande crociera (gli [[U-Boot|U-Boote]] dell'epoca, infatti, potevano operare solo a corto o medio-corto raggio)<ref name="xmasgrupsom.com">[http://www.grupsom.com/Sommergibili/balilla1.html Sommergibile Balilla<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref><ref name="Giorgio Giorgerini, ''Uomini sul fondo. Storia del sommergibilismo italiano dalle origini ad oggi'', p. 46">{{cita|Giorgerini|p. 46}}.</ref>.
Nel giugno 1915, dopo l'ingresso dell'[[Italia]] nelnella [[primoprima conflittoguerra mondiale]], il sommergibile, che si trovava in costruzione, fu [[requisizione|requisito]] ed incorporato nella Regia Marina con il nome di ''Balilla''<ref name="xmasgrupsom.com"/><ref name="Giorgio Giorgerini, ''Uomini sul fondo. Storia del sommergibilismo italiano dalle origini ad oggi'', p. 46"/>; curiosamente, tale unità non fu classificata come «''sommergibile''», ma come «''[[torpediniera]] sommergibile''»<ref>http://www.marina.difesa.it/storia/almanacco/navi011.asp</ref>.
 
Se le sue grosse [[dimensioni]] erano adatte all'impiego [[oceano|oceanico]], di converso erano svantaggiose in [[bacino (idraulica)|bacini]] ristretti, e quindi il ''Balilla'' non risultò tra le tipologie più adatte per la guerra in [[Mare Adriatico|Adriatico]] che si ritrovò poi a dover combattere<ref name="Giorgio Giorgerini, ''Uomini sul fondo. Storia del sommergibilismo italiano dalle origini ad oggi'', p. 46"/>.
 
== Storia ==
Comunque si trattò di un'entrata in servizio solo formale: le prove ed i [[collaudo|collaudi]] si protrassero infatti sino al febbraio 1916<ref name="xmasgrupsom.com"/>.
 
In quel mese il ''Balilla'', divenuto operativo, prese [[base navale|base]] a [[Brindisi]], in seno alla IV Squadriglia Sommergibili<ref name="xmasgrupsom.com"/>. Comandante dell'unità era il [[capitano di corvetta]] [[Paolo Tolosetto Farinati degli Uberti]]<ref>{{cita web|url= http://www.marina.difesa.it/noi-siamo-la-marina/storia/la-nostra-storia/medaglie/Pagine/farinatadegliuberti.aspx |titolo= Paolo Tolosetto Farinati degli Uberti |accesso= 28 maggio 2020}}</ref>.
 
Operò sia in funzione offensiva, nei pressi delle basi navali avversarie, sia a scopo difensivo, contro eventuali attacchi di [[nave|navi]] [[Impero austro-ungarico|austroungariche]] contro le [[costa|coste]] italiane<ref name="xmasgrupsom.com"/>.