Aiuto:Suoni: differenze tra le versioni

11 byte aggiunti ,  14 anni fa
Questi formati funzionano eliminando quella parte del suono che, secondo i loro modelli psicoacustici, è la meno importante per l'orecchio umano. In questo modo è possibile ridurre dell'80% la dimensione di un file senza che si avverta alcun cambiamento nella qualità, semplicemente eliminando le parti inudibili. Si può in genere regolare la compressione: più si comprime, più la qualità scade, e si cerca in genere un compromesso. Files come l'MP3 e l'OGG possono ridurre 10 a 1 le dimensioni di un file mantenendo una qualità accettabile (gli audiofili storceranno il naso, ma non è a loro che mi rivolgo...)
 
La qualità finale è in genere espressa in [[kilobit]] al secondo: un valore normale è di 128 kbitkbps o 160 kbitkbps, che rappresentano compressioni rispettivamente di 9 a 1 e di 7,5 a 1.
 
I diversi files di questa categoria differiscono nei dettagli del "taglio", e questo comporta delle differenze tra le qualità ottenibili ad un certo livello di "taglio". In genere la differenza non supera un "gradino" di compressione: un OGG a 128 kbit suonerà più o meno bene quanto un MP3 a 160 kbit.
Utente anonimo