115ª Squadriglia: differenze tra le versioni

Il 20 ottobre è nuovamente con 3 Sezioni a Villaverla e nella [[Battaglia di Caporetto]] svolge 20 bombardamenti, 43 ricognizioni e mitragliamenti con 7 morti.
 
Il 17 novembre il [[SAML S.2]] dei Tenenti Ludovico Castiglioni ed osservatore Umberto Benvegnù Pasini viene abbattuto su [[Cima Ekar]] dai caccia [[Albatros D.III]] dell'[[Asso dell'aviazione]] [[Julius Arigi]] (19^ vittoria) e dell'asso [[Josef von Maier]] (4^ vittoria di 7 totali).
Il 27 novembre il SAML dei Tenenti Tullio Lowy e Severo Milani viene abbattuto dagli Albatros D.III degli assi [[Josef Kiss]] (13^ vittoria) e [[Georg Kenzian]] (3^ vittoria di 9 totali).
L'8 dicembre il reparto va a [[Campo di aviazione di San Pietro in Gu]] nel [[XV Gruppo]] ed il comando passa al Cap. Renato Pascale.
 
Il 1º luglio il Maggiore Pascale dispone di altri 13 piloti e 5 osservatori quando dal 4 giugno iniziava a passare su 2 Pomilio PD e 4 [[Pomilio PE]].
Nelle prime 2 settimane di luglio riceve i [[SAML S.2]] della [[114ª Squadriglia]] e [[118ª Squadriglia]] cedendo i Pomilio operando per l'VIII Corpo d'Armata e XXVIII Corpo d'Armata.
Il 5 agosto va a [[Fossalunga]] con 10 piloti e 12 osservatori ed il 14 settembre il comando passa al Cap. Pietro Botta che dispone di 16 SAML, altri 8 piloti e 7 osservatori.
Dopo aver ricevuto 3 SAML e 3 piloti dalla [[121ª Squadriglia]] alla fine della guerra dispone di 19 SAML, un [[Fiat R.2]] arrivato il 22 ottobre.
Utente anonimo