Differenze tra le versioni di "Norah Borges"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  2 mesi fa
"Asociación" richiede l'accento
(idem)
("Asociación" richiede l'accento)
Norah illustrò i libri di diversi autori: le prime due raccolte di poesie del fratello, ''Fervor de Buenos Aires'' (1923) e ''Luna de Enfrente'' (1925), ''Hélices'' (1923) di Guillermo de Torre; nel 1926, ''Cuentos para una inglesa desesperada'' di [[Eduardo Mallea]] e ''La guitarra de los negros'' di Ildefonso Pereda Valdéz.
 
Nel 1926 ebbe luogo uno degli eventi più importanti per l'avanguardia argentina: la visita a Buenos Aires del padre del futurismo, [[Filippo Tommaso Marinetti]]. Durante uno dei suoi numerosi incontri e conferenze organizzati nella capitale, il 17 giugno il poeta e scrittore italiano prese parte all'inaugurazione di un'esposizione di pittura di [[Emilio Pettoruti]], [[Xul Solar]] e Norah Borges presso l'''AsociacionAsociación Amigos del Arte.''<ref>{{Cita pubblicazione|data=maggio-giugno 1995|titolo=Marinetti en Buenos Aires : entre la politica y el arte|rivista=Cuadernos hispanoamericanos|numero=539-540|p=166|pp=Sylvia Saitta|lingua=es|accesso=4 ottobre 2021|url=http://historiapolitica.com/datos/biblioteca/visitas%20culturales_saitta.pdf}}</ref> <ref>{{Cita|Baur|p. 32}}.</ref> Nei suoi ''Taccuini'', Marinetti scriverà che quest'ultima è una pittrice debole, che imita [[Marie Laurencin]].<ref>{{Cita libro|autore=Filippo Tommaso Marinetti|curatore=Roberto Bertoni|titolo=Taccuini. 1915/1921|anno=1987|editore=Il Mulino|città=Bologna}}</ref>
 
==== 1927. La concezione estetica: un "mundo pequeño y más perfecto" ====
3 715

contributi