Differenze tra le versioni di "De iure belli ac pacis"

Info
(→‎Traduzioni italiane: Aggiunto informazioni)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
(Info)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica da mobile avanzata
{{Citazione|E tutto ciò che abbiamo detto finora sussisterebbe in qualche modo ugualmente anche se ammettessimo – cosa che non può farsi senza empietà gravissima – che Dio non esistesse o che Egli non si occupasse dell'umanità<ref>Ugo Grozio, ''Prolegomeni al diritto della guerra e della pace'', traduzione, introduzione e note di Guido Fassò, aggiornamento di Carla Faralli, Morano, Napoli 1979³, p. 38.</ref>.|U. Grozio, ''De iure belli ac pacis'', ''Prolegomena'', 11|''Et haec quidem, quae iam diximus, locum aliquem haberent, etiamsi daremus – quod sine summo scelere dari nequit – Deum non esse aut ab eo non curari negotia humana''<ref>{{cita libro|autore=Hugonis Grotii|titolo=De iure belli ac pacis libri tres. In quibus ius naturæ et gentium: item iuris publici præcipua explicantur|città=Parisiis|editore=Apud Nicolaum Buon, in via Jacobæa, sub signis S. Claudii, et Hominis Silvestris|anno=1625 (MDCXXV)|p=[https://books.google.it/books?id=2fdaAAAAQAAJ&pg=PP21&dq=%22quæ+iam+diximus,+locum+haberent+etiamfi+daremus,+quod+fine+fummo+fcelere+dari+nequit,+non+effe+Deum,+aut+non+curari+ab+co+negotia+humana%22 XI]|isbn=no|url=https://books.google.it/books?id=2fdaAAAAQAAJ&printsec=frontcover}}</ref>.|lingua=la}}
 
Con questo Grozio ammette la distinzione fra [[diritto divino]] e [[Giusnaturalismo|diritto naturale]], un'idea che ha dominato gran parte dell'antichità, accolta anche da [[Samuel von Pufendorf]]. L'opera riprende il ''[[De iure belli]]'' di [[Alberico Gentili]] del [[1598]],<ref>{{Cita pubblicazione|autore=Davide Suin|anno=2017|titolo=Principi supremi e societas hominum:
il problema del potere nella riflessione
di Alberico Gentili|rivista=SCIENZA & POLITICA
per una storia delle dottrine|volume=24|numero=56|doi=https://doi.org/10.6092/issn.1825-9618/7106}}</ref> come dimostrato da [[Thomas Erskine Holland]], che analizzò l'opera.<ref>{{cita libro|autore=[[Thomas Erskine Holland]]|titolo=The Laws of War on Land|città=Oxford|editore=The Clarendon Press|anno=1908}}</ref>
 
==Edizioni==
3 614

contributi