Utente:IlSistemone/Sandbox: differenze tra le versioni

 
Al 1820 risale l'[[editto Pacca]], con il quale la collezione veniva vincolata allo [[Stato Pontificio]], così da evitare la dispersione delle ricchezze romane nei territori d'oltralpe e non solo.<ref name="G14" />
{{doppia immagine|destra|RomaMNRPalAltempsBustoDemetraLudovisi1.jpg|165|[[File:Ludovisi Antinous (Rome) 02.JPG|150150px|''Busto di Demetra''thumb|''Busto di Antinoo Ludovisi''}}]]
 
Tra il 1825 e il 1851 il principe [[Luigi I Boncompagni Ludovisi|Luigi Boncompagni Ludovisi]] e il figlio [[Antonio Boncompagni Ludovisi|Antonio]] ripristinarono l'interesse familiare verso la villa, espandendo i propri spazi con l'acquisto di altri lotti di terra e fabbricati contigui.<ref name="G14" /> La proprietà raggiunse i 25 ettari, dunque il massimo della sua estensione fin dai tempi del [[Ludovico Ludovisi|cardinale Ludovico]] (quando ammontava a 19 ettari).<ref name="G14" />