Differenze tra le versioni di "Pavia"

125 byte aggiunti ,  1 mese fa
m
m
=== Territorio ===
Pavia poggia su un terreno di origine [[Fiume|fluvio]]-[[Glaciazione|glaciale]], formato da depositi alluvionali risalenti al [[Pleistocene]] con alternanze variamente frequenti, sia in senso orizzontale, sia orizzontale, di tipi litologici permeabili ([[Ghiaia|ghiaie]] e [[Sabbia|sabbie]]) e impermeabili ([[Limo|limi]] e [[Argilla|argille]]), ciò che rende possibile la formazione di numerose [[Falda acquifera|falde idriche]]  e assicura alla zona un rifornimento idrico molto elevato<ref>{{Cita libro|autore=Giuseppe Marchetti|autore2=Luisa Pellegrini|autore3=Mario Vanossi|titolo=Geologia e geomorfologia|anno=1984|editore=Banca del Monte di Pavia|città=Pavia|pp=29- 46|volume=I|opera=Storia di Pavia|SBN=IT\ICCU\MIL\0044258}}</ref>.
[[File:Montebolone 009.jpg|miniatura|Una [[risorgiva]] nella valle della [[Roggia Vernavola|Vernavola]] presso Montebolone.]]
 
La città occupa un'area di 62,86 km² a occidente della Lombardia, situata lungo la cosiddetta "fascia delle [[risorgive]]", laddove vi è l'incontro, nel sottosuolo, tra strati geologici a differente [[permeabilità]], aspetto che permette alle acque profonde di riaffiorare in superficie.
 
3 611

contributi