Neuroradiologia della regione sellare: differenze tra le versioni

neoplasie parasellari
(altre neoplasie sellari)
(neoplasie parasellari)
Il ''linfoma primitivo'' ipofisario è un tumore rarissimo spesso evidente come lesione ipointensa nelle sequenze T2 pesate per via dell'alta cellularità. Di solito è costituito da lesioni secondarie a partenza da altre zone dell'encefalo per via endoliquorale.
 
Praticamente tutti i tumori solidi possono dare ''metastasi'' ipofisarie, in particolare il [[tumore del polmone]] ed il [[tumore della mammella]]. Il loro aspetto RM è molto vario. e di solito interessano il lobo posteriore dell'ipofisi dando distruzione ossea dello sfenoide,.
 
==Neoplasie parasellari==
{{vedi anche|Neuroradiologia dei tumori primitivi cerebrali}}
 
Il secondo tumore più frequente dopoo l'adenoma nella regione parasellare è il ''[[meningioma]]''.
 
ll ''[[neurinoma]]'' del nervo, del chiasma o del tratto ottico può entrare in diagnosi differenziale con il craniofaringioma.
 
I [[glioma|gliomi]] dell' [[ipotalamo]] di solito sono più aggressivi di quelli del chiasma ottico ed infiltrano il terzo ventricolo
 
Il ''[[cordoma]]'' origina dai residui della [[notocorda]] e si presenta con segnale disomogeneo nelle sequenze T1 e T2 pesate. Le calcificazioni sono ben evidenti alla TC o alle sequenze GRE.
 
Il [[carcinoma del rinofaringe]] può diffondere fino all'ipofisi per via neuronale o per continuità. Per localizzare l'origine precisa della lesione possono essere utili le sequenze T1 SPIR dopo mezzo di contrasto
 
Gli ''epidermoidi'' dell'angolo ponto-cerebellare possono raggiungere la sella turcica per continuità dal terzo ventricolo. Presentano segnale simil-liquorale e le sequenze FLAIR permettono di distinguerli dalle cisti aracnoidee
 
 
 
==Bibliografia==
2 708

contributi