Effetto fotoelettrico: differenze tra le versioni

m
(→‎Applicazioni: effetto fotovoltaico)
m (→‎Applicazioni: specifico)
Le normali cellule fotelettriche dei cancelli automatici funzionano basandosi sull'effetto fotoelettrico: una sorgente elettromagnetica di una cellula sorgente irradia elettromagneticamente a distanza una cellula ricevente che funge da ricevitore trasformandosi in [[interruttore]] per il sistema elettromeccanico.<ref>{{Cita web|url=https://www.treccani.it/enciclopedia/fotocellula_(Enciclopedia-dei-ragazzi)|titolo=fotocellula in "Enciclopedia dei ragazzi"|sito=www.treccani.it|lingua=it-IT|accesso=2022-01-04}}</ref>
 
Le [[Cella fotovoltaica|celle]] dei [[pannelli fotovoltaici]] per produrre energia elettrica sfruttano l'[[effetto fotovoltaico]] che si basa sull'effetto fotoelettrico.<ref>{{Cita pubblicazione|autore=Giacomo Torzo|titolo=Studio sperimentale di celle fotovoltaiche|editore=Università degli studi di Udine|url=http://www.fisica.uniud.it/irdis/Ottica/Fotocella/Fotocella.pdf}}</ref>
 
== Note ==
1 838

contributi