Birra: differenze tra le versioni

68 byte aggiunti ,  4 mesi fa
m
(→‎Luppolo: dry hopping)
Oltre al [[luppolo]], nella storia si sono usati numerosissimi additivi botanici per la birra, tra cui:
 
* [[Frutta]]. Normalmente [[fermentazione alcolica|fermentando]] il mosto della frutta si ottiene una bevanda alcolica, come ad esempio il [[vino]]. Tuttavia esistono molte birre nel cui processo produttivo si aggiunge frutta o succo di frutta o [[sciroppo]] prima della fermentazione. Si ha così un'ulteriore aggiunta di zuccheri che provocano una seconda fermentazione. L'uso della frutta è tipico di alcune varietà di [[lambic]], che impiegano tradizionalmente la griotta (varietà di [[amarena]] del Belgio) e il [[lampone]]; la frutta viene altresì impiegata anche in altre birre a base differente dal lambic. L'uso della frutta dona alla birra la tipica freschezza da acidità.
* [[Piante]]. Oltre al luppolo di cui si è già parlato, le birre sono aromatizzate con altri tipi di piante (in aggiunta o in sostituzione del luppolo stesso) come ad esempio la [[Cannabis|canapa]], il [[Rosmarinus officinalis|rosmarino]], la [[castagna]] e il [[tabacco]].
* [[Spezie]]. Prima della grande diffusione del luppolo e delle altre piante aromatiche, le spezie trovarono il loro momento di gloria. Nel XXI secolo rimangono birre aromatizzate con [[zenzero]], [[coriandolo]], bucce d'[[arancia]], [[Piper nigrum|pepe]] e [[noce moscata]].
4 835

contributi