Orbita della Terra: differenze tra le versioni

aggiustamenti + rimozione dubbio (la distanza Terra-Sole nell'inverno per l'emisfero boreale è minima, ma l'asse di rotazione terrestre è inclinato quindi i raggi solari arrivano più inclinati rispetto alla verticale al terreno, il che comporta un flusso di energia incidente minimo, mentre in estate diventano meno inclinati e il flusso di energia è massimo anche se la distanza Terra-Sole è massima)
Nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica da mobile avanzata
(aggiustamenti + rimozione dubbio (la distanza Terra-Sole nell'inverno per l'emisfero boreale è minima, ma l'asse di rotazione terrestre è inclinato quindi i raggi solari arrivano più inclinati rispetto alla verticale al terreno, il che comporta un flusso di energia incidente minimo, mentre in estate diventano meno inclinati e il flusso di energia è massimo anche se la distanza Terra-Sole è massima))
 
[[File:North season.jpg|thumb|308x308px|La Terra in differenti punti della sua orbita.]]
L''''orbita della Terra''' è il percorso seguito dalla [[Terra]] nel suo viaggio attorno al [[Sole]]. La distanza media tra la Terra e il Sole prende il nome di [[unità astronomica]] che corrisponde a {{M|149597870 |ul=km}}.<ref>{{cita web | url = https://solarsystem.nasa.gov/planets/profile.cfm?Display=Facts&Object=Sun | titolo = Sun: Facts & Figures | opera = Solar System Exploration | editore = National Aeronautics and Space Administration | accesso = 29 luglio 2015 | urlmorto = sì | urlarchivio = https://web.archive.org/web/20150703111716/http://solarsystem.nasa.gov/planets/profile.cfm?Object=Sun&Display=Facts | dataarchivio = 3 luglio 2015 }}</ref> Un'orbita completa è compiuta in circa 365,256 giorni ([[anno siderale]]), durante i quali la Terra percorre circa {{M|946080000|u=km}} chilometri.<ref name="AA">{{Cita libro|autore=[[Jean Meeus]]|titolo=Astronomical Algorithms|url=https://archive.org/details/astronomicalalgo00meeu|edizione=2|isbn=0-943396-61-1|città=Richmond|editore=Willmann-Bell|anno=1998|p=[https://archive.org/details/astronomicalalgo00meeu/page/238 238]|lingua=en}} La formula di Ramanujan è sufficientemente accurata.</ref> L'orbita della Terra ha un'[[eccentricità orbitale|eccentricità]] moderata, pari a circa 0,0167.<ref>{{Cita web|url=https://www.focus.it/scienza/spazio/lorbita-della-terra-intorno-al-sole-va-modificandosi|titolo=L’orbita della Terra intorno al Sole va modificandosi?|sito=Focus.it|accesso=2022-01-23}}</ref> Il moto orbitale della Terra determina un movimento apparente del Sole verso est rispetto alle altre stelle (visto dalla Terra), a una velocità di circa 1° al giorno<ref group=n>Il nostro pianeta impiega circa 365 giorni per orbitare attorno al Sole. Considerando che un'orbita completa è di 360 gradi, ogni giorno la Terra percorre circa 1 grado nella sua orbita. Di conseguenza, il Sole sembrerà muoversi nel cielo rispetto alle stelle della stessa misura.</ref> (il che corrisponde a coprire il diametro apparente del Sole o della Luna ogni 12 ore). La [[velocità orbitale]] media della Terra è di circa {{M|30|u=km/s}} ({{M|108000|u=km/h}}), velocità sufficiente a coprire il diametro del nostro pianeta in sette minuti e la distanza dalla [[Luna]] in quattro ore.<ref name="earth_fact_sheet">{{cita web|cognome=Williams|nome=David R.|data=2004-09-01|url=http://nssdc.gsfc.nasa.gov/planetary/factsheet/earthfact.html|titolo=Earth Fact Sheet|editore=NASA|accesso=17-03-2007}}</ref>
 
Osservata da un punto di vista al di sopra del [[polo nord]] (o da quello del Sole), la Terra appare ruotare in senso antiorario attorno al Sole. Dallo stesso punto di vista, sia la Terra sia il Sole appaiono ruotare in senso antiorario attorno ai rispettivi assi.
Lo schema seguente mostra la relazione tra la linea dei solstizi, la linea degli equinozi e la linea degli [[Apside|apsidi]] dell'orbita terrestre. Sono evidenziati i seguenti eventi: il perielio (il punto più vicino al Sole), dal 2 al 5 gennaio, l'afelio (il punto più lontano dal Sole), dal 3 al 5 luglio, i solstizi, il 20 o 21 giugno e il 21 o 22 dicembre, gli equinozi, dal 19 al 21 marzo e il 22 o 23 settembre.<ref name=":0" />
[[File:Seasons1.svg|center|600px]]
A causa dell'[[Inclinazione assiale|inclinazione dell'asse]] della Terra nella sua orbita, l'intensità massima dei raggi solari colpisce la Terra 23,4 gradi a nord dell'equatore al solstizio di giugno (al [[Tropico del Cancro]]), e 23,4 gradi a sud dell'equatore al solstizio di dicembre (al [[Tropico del Capricorno]]).<ref>{{cita web|url = http://curious.astro.cornell.edu/question.php?number=551|titolo = What is the significance of the Tropic of Cancer, Tropic of Capricorn, Arctic Circle and Antarctic Circle?|data = |accesso = 22 gennaio 2015|editore = |cognome = |nome = }}</ref> (? La distanza tra la Terra e il Sole nell'inverno per l'[[emisfero boreale]] è minima, dovrebbetuttavia garantirel'asse di rotazione terrestre è inclinato, quindi i raggi solari arrivano più inclinati rispetto alla normale alla superficie terrestre nell'emisfero boreale, il massimoche irraggiamentocomporta solareun [[flusso]] di energia incidente minimo; allo stesso modo, nell'estate dell'emisfero boreale, nonostante la distanza Terra-Sole aggiungeresia massima, i raggi risultano meno inclinati rispetto alla normale, perciò il flusso di energia è massimo.<ref>{{Cita web|url=https://artico.itd.cnr.it/index.php/finale/cosa-provvoca-le-stagioni|titolo=Cosa provoca le stagioni sulla Terra?|autore=Artico - spiegazioni))[[CNR]]}}</ref>
 
== Evoluzioni future ==
1 840

contributi