Alvise Belegno: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
 
|Nazionalità = italiano
}}
[[File:Coat of Arms of the House of Belegno.svg|thumb|120px|Stemma Belegno]]
== Biografia ==
Figlio di Bernardino, apparteneva a una [[Belegno|famiglia]] del [[patriziato veneziano]]. Studente di diritto, si interessò al contempo anche di lettere, frequentando il circolo che si riuniva presso la casa di [[Domenico Venier]] (fra gli altri frequentatori: [[Sperone Speroni]], [[Celio Magno]], [[Bernardo Tasso]]); compare per questo tra gli interlocutori di una conversazione contenuta nel ''Diamerone'' di [[Valerio Marcellino]]. Sappiamo che compose qualche poesia, ma è difficile analizzare le sue qualità di letterato: ci resta infatti un solo sonetto e qualche altro verso compreso in una raccolta curata da [[Dionigi Atanagi]] in onore di [[Irene di Spilimbergo]], amante delle arti morta in giovanissima età.
|editore= Treccani
}}
 
{{Portale|biografie|diritto}}
124 055

contributi