Esdra: differenze tra le versioni

250 byte rimossi ,  6 mesi fa
Ho corretto errori storici.
(Ho corretto errori storici.)
Figlio o nipote di Seraiah, era discendente diretto di [[Fineas]], figlio di [[Aronne]].
 
A seguito della sconfitta dei [[Caldei]] per opera dell'armata persiana di [[Ciro il Grande]] intorno al 539 a.C., il Gran Sacerdote Esdra, insieme al principe [[Zorobabele]] ea molti del regno di Giudea, fecerofece ritorno innel Palestina,458 mentrea.C. glia appartenentiGerusalemme alinviato regno di Israele preferirono in maggioranza restareda inArtaserse CaldeaI. Fu considerato come un secondo [[Mosè]], e degno anch'egli di ricevere la [[Torah]]. Egli introdusse la [[scrittura quadrata ebraica]] per usarla nella redazione della Torah. La Bibbia narra le azioni di Esdra e di Nehemia, ma il governatore Nehemia arrivö a Gerusalemme prima di Esdra nel 445 a.C..
 
Fu l'autore di una legislazione speciale che proibiva agli ebrei di sposarsi con donne di altrialtre popoli ritenute di razza impuraetnie. Fra le pratiche che egli introdusse insieme all'[[Assemblea dei Sapienti]] che dirigeva, vi fu la lettura trisettimanale della Torah: il [[lunedì]], il [[giovedì]], e il [[sabato]] pomeriggio.
 
Assieme ai suoi discepoli che formavano la cosiddetta "scuola di Esdra", compilò il [[libro di Esdra|primo canone]] del [[Torah|libro sacro della Legge]].
[[Neemia]], erede e continuatore dell'opera di Esdra, avrebbe composto il secondo canone ([[Libro di Neemia]]).
 
==Culto==