Paul Morphy: differenze tra le versioni

Nessun cambiamento nella dimensione ,  2 mesi fa
m
WPCleaner v2.04 - fix redirect da grafia non conforme o d'uso comune
m (WPCleaner v2.04 - fix redirect da grafia non conforme o d'uso comune)
Il match più atteso era indubbiamente quello con [[Adolf Anderssen]], questi infatti nel [[1851]] aveva sconfitto [[Howard Staunton]] ed era ritenuto da alcuni superiore all'inglese. Entrambi i giocatori erano di altissimo livello ma Morphy si dimostrò nettamente superiore schiacciando il rivale: vinse 7 partite, pattandone 2 e perdendo solo 2 incontri. Prima di tornare in patria nel [[1859]] sconfisse a [[Londra]] [[Augustus Mongredien]]. Quando ripartì da [[Liverpool]] per l'America venne considerato unanimemente come il primo [[campione del mondo di scacchi]] (non ufficiale).
 
Tornato in [[Stati Uniti|America]] ed accolto entusiasticamente, il 25 maggio [[1859]] venne festeggiato alla Columbia University. In quell'occasione, mise in imbarazzo il presidente del comitato dei festeggiamenti, risentendosi perché questi lo aveva definito un giocatore professionista. Tale sentimento era in accordo con il pensiero dell'epoca: i giocatori di scacchi erano visti alla stregua di giocatori d'azzardo. L'epoca della stima verso la professione degli scacchi arrivò solo nel [[secolo XX Secolo|Novecento]].
 
In effetti, quando Morphy, tornato a New Orleans, aprì uno studio legale, nessuno lo prese sul serio come avvocato, e quando pensò di sposare una ricca giovane, questa rifiutò, scandalizzata alla sola idea di sposare un giocatore di scacchi.