Nickelodeon (Stati Uniti d'America): differenze tra le versioni

Inizialmente previsto per un lancio nel febbraio 1979, Nickelodeon fu lanciato ufficialmente il 1° aprile 1979 (come la prima rete per bambini in assoluto) sui franchise della Warner Cable in tutto il paese. La programmazione iniziale su Nickelodeon includeva ''Pinwheel'', ''Video Comic Book'', ''America Goes Bananaz'', ''Nickel Flicks'' e ''By the Way'', tutti originari degli studi QUBE a [[Columbus (Ohio)|Columbus]]. Per i suoi primi anni, ''Pinwheel'' è stata la serie di punta della rete ed è stata trasmessa da tre a cinque ore al giorno in un formato a blocchi.
 
Vivian Horner ha chiesto ai suoi colleghi di aiutare a trovare un elenco di possibili nomi per la rete. Sandy Kavanaugh (il produttore di ''Pinwheel'' ) ha proposto "Nickelodeon", anche se non ne era completamente soddisfatta. Nel 2013, ha ricordato, "Non ero entusiasta di 'Nickelodeon'. Il suono era stravagante, però., Avevaaveva una cadenza divertente". Il primo logo del canale e il nome originale della campagna pubblicitaria sono stati creati dal direttore creativo / designer di [[New York]] Joseph Iozzi.
 
Il primo modello mai utilizzato in una pubblicità Nickelodeon è stato il figlio del designer, Joseph Iozzi II, mentre il font del logo è stato disegnato da Lubalin, Smith, Carnase, Inc. L'intento di Iozzi era quello di sostituire la grafica dell'illustrazione al tratto dell'uomo che scruta Nickelodeon con un'illustrazione d'epoca di un ragazzo in nickers, berretto piatto britannico, grandi bretelle, in punta di piedi su un elegante gradino di ferro che guarda il carattere Nickelodeon. Il tempo disponibile e la nuova gestione non hanno mai permesso una riprogettazione pianificata.
 
Nickelodeon ha rapidamente ampliato la sua portata di pubblico, prima ad altri sistemi Warner Cable in tutto il paese e infine ad altri fornitori di servizi via cavo. Fu distribuito via satellite su RCA Satcom-1 , che entrò in orbita una settimana prima il 26 marzo - originariamente trasmesso su uno spazio transponder acquistato dai televangelisti Jim e Tammy Faye Bakker . Nonostante i suoi inizi come parte del sistema QUBE, Nickelodeon indica il 1979 come l'anno del lancio ufficiale del canale.
 
Il logo originale di Nickelodeon incorporava un uomo che osservava una macchina Nickelodeon che era stata inserita nella "N" nel marchio . Poiché Nickelodeon originariamente operava come un servizio senza pubblicità, la rete gestiva interstitial tra i programmi, costituiti da un mimo maschile interpretato dall'attore / mimo caratteristico Jonathan Schwartz che fa trucchi davanti a uno sfondo nero. Al momento del suo lancio, la programmazione di Nickelodeon andava in onda per tredici ore tutti i giorno feriali dalle 8:00 alle 23:00 e per quattordici ore nei fine settimana dalle 8:00 a mezzanotte, ora orientale e del Pacifico. La rete via cavo premium Star Channel (che in seguito è stato rilanciato come The Movie Channel nel novembre 1979) avrebbe preso il controllo dello spazio del canale dopo la fine della giornata di trasmissione di Nickelodeon.
 
Il 14 settembre di quell'anno, American Express raggiunse un accordo con Warner Communications per acquistare il 50% di Warner Cable Corporation per 175 milioni di dollari in contanti e titoli a breve termine. Attraverso la costituzione della joint venture, che è stata costituita nel dicembre 1979, Star Channel e Nickelodeon sono stati incorporati in Warner-Amex Satellite Entertainment (in seguito Warner-Amex Cable Communications), una società che ha gestito le operazioni dei canali via cavo del gruppo (Warner Cable è stato piegato in un'unità separata di proprietà comune, la Warner Cable Corporation).
 
Nuovi spettacoli furono aggiunti alla formazione dei Nickelodeon nel 1980, inclusi ''Dusty's Treehouse'' , ''First Row Features'' , ''Special Delivery'' , ''What Will Think Of Next?'' e ''Livewire'' . Nel 1981, Nickelodeon ha introdotto un nuovo logo, costituito da una palla da discoteca sovrapposta al testo multicolore "Nickelodeon". Verso la fine dell'anno, la serie commedia canadese ''You Can't Do That in Television'' fece il suo debutto americano su Nickelodeon, diventando la sua prima serie di successo. La melma verde originariamente presente in quel programma fu successivamente adottata da Nickelodeon come caratteristica principale di molti dei suoi spettacoli, incluso il game show ''Double Dare'' . Altri spettacoli che facevano parte del programma regolare di Nickelodeon durante i suoi primi anni includevano ''The Third Eye'' , ''Standby ... Lights! TelecameraCamera! AzioneAction!'' e ''Mr. Wizard's World'' .
 
Il 12 aprile 1981, Nickelodeon ha spostato la sua programmazione giornaliera a tredici ore al giorno, in onda dalle 8:00 alle 21:00 ora orientale e del Pacifico, sette giorni su sette. Il canale del cinema era diventato un canale separato di 24 ore, e Nickelodeon aveva iniziato a trasferire il suo spazio di canale durante le sue ore di riposo all'Alpha Repertory Television Service (ARTS) - una rete focalizzata sulle belle arti di proprietà della Hearst Corporation e la joint venture ABC Hearst / ABC Video Services; ARTS è diventata Arts & Entertainment Network ( A&E ) nel 1984, dopo che ARTS si è fusa con il servizio via cavo della NBC ''The Entertainment Channel''. In quel periodo, la Warner-Amex Satellite Entertainment iniziò a cedere le sue attività e scorporò Nickelodeon e altri due canali, le reti musicali MTV e la (ora defunta) Radio Television Station (RTS) nella controllata di recente formazione MTV Networks ; al fine di aumentare le entrate, Nickelodeon iniziò ad accettare la sottoscrizione aziendale (un metodo comune nella televisione pubblica ) per la sua programmazione.
 
== 1984–1996: L'era Laybourne ==
Utente anonimo