Input/output: differenze tra le versioni

m
+wl, dsb. wl
m (+wl, dsb. wl)
 
 
==Descrizione==
Gli [[input]] sono i dati che il programma riceve in ingresso mentre gli output sono i dati che il programma trasmette in uscita verso un soggetto terzo. Anche i dati salvati su [[disco rigido]] sono output dato che vengono inviati al gestore delle periferiche che provvede a memorizzarli nella [[memoria magnetica]]. Anche l'utente utilizza dispositivi di I/O infatti, per esempio il [[mouse]], la [[tastiera (informatica)|tastiera]], il [[gamepad]], lo [[Scanner (informatica)|scanner]], i [[Lettore ottico|lettori ottici]] e il [[microfono]] sono dispositivi di Input mentre il [[monitor (video)|monitor]], la [[stampante]] e le [[Diffusore acustico|casse audio]] sono dispositivi di Output.<ref name=":0" />
 
Oltre a dispositivi di carattere fisico i programmi e il sistema operativo hanno dei dispositivi di I/O che sono a loro volta dei componenti software. Questi consentono la [[comunicazione tra processi]] e quindi consentono agli applicativi di scambiarsi dati e di sincronizzarsi se necessario. In [[elettronica]] questo termine viene usato per designare dei [[Piedino (elettronica)|pin]] dei [[circuito integrato|circuiti integrati]] (ed in particolar modo dei [[microprocessore|microprocessori]]) che hanno funzioni sia di ingressi che di uscite.
 
=== Dati di output ===
All'inizio l'output era costituito dall'accensione o meno di mini lampadine organizzate in file orizzontali sul pannello di controllo dell'elaboratore, cioè [[bit]], da interpretare in [[esadecimale]] oppure [[ottale]] o in [[Sistema numerico binario|binario]]. Esempio di dispositivi di output, specialmente per quello finale, sono i display oppure le [[Stampante|stampanti]]. Le [[Interfaccia grafica|interfacce grafiche]] consentono di avere un output più facilmente comprensibile. Sono presenti anche gli [[Altoparlante|altoparlanti]], che consentirono anche un output sonoro.
 
== Note ==