Differenze tra le versioni di "Campo visivo"

306 byte aggiunti ,  12 anni fa
nessun oggetto della modifica
'''==Nel linguaggio artistico=='''
Viene definito come la superficie/parte di piano nella quale vengono collocati gli elementi della composizione(v.[[composizione nel linguaggio artistico]])/nella quale viene collocata la composizione. Ogni campo è delimitato da un contorno che ne definisce il formato. Campo quadrangolare:tutte le forze convergono verso il centro...Campo circolare:il centro e la fascia esterna coistituiscono le zone di massima attrazione, ma la loro percezione è condizionata dalla posizione dell'opera, frontale o dal basso, rispetto all'osservatore.Frontale:l'asse verticale e le figure che vi sono collocate, assumono particolare risalto.Dal Basso:tende ad assumere maggior rilievo la fascia esterna.Campo Triangolare:possiede tensioni interne, dirette verso i vertici, ma l'orientamento della sua percezione è condizionato dalla posizione:se la base è posta verso il basso, vi sarà l'effetto di stabilità, se il campo ha un vertice in basso,alcuni vettori saranno orientati verso gli angoli superiori.
 
Il '''campo visivo''' è la rappresentazione del mondo esterno che viene proiettato sulle retine, in assenza di movimenti oculari e del capo.
Utente anonimo