Differenze tra le versioni di "Memory Alpha"

1 794 byte aggiunti ,  12 anni fa
ampliato da en.wiki; + bibliografia, note e dati aggiornati
(ampliato da en.wiki; + bibliografia, note e dati aggiornati)
{{Cancellazione}}
'''Memory Alpha''' è un progetto collaborativo sul [[World Wide Web|Web]] che si propone la realizzazione di una [[enciclopedia]] elettronica multilingue sull'universo di ''[[Star Trek]]''. Il progetto, ideato da [[Harry Doddema]] e [[Dan Carlson]] e lanciato nel dicembre [[2003]], utilizza il modello [[wiki]] e ha adottato il software [[MediaWiki]]. Nel gennaio [[20062008]], Memory Alpha comprendecomprendeva oltre 2426.500800 articolivoci solo nella sua versione [[lingua inglese|inglese]], classificandosi come uno dei progetti wiki di più grandimaggiori dimensioni. Oltre che in inglese, l'enciclopedia viene sviluppata in [[linguaaltre olandese|olandese]],12 [[lingualingue esperanto|esperanto]],e [[linguarappresenta francese|francese]],un [[linguapunto tedesca|tedesco]],di [[linguariferimento polacca|polacco]],di [[linguarilievo spagnola|spagnolo]]per tutti coloro che cercano dati e [[linguainformazioni svedese|svedese]]su ''Star Trek''.
 
I contenuti di Memory Alpha sono resi disponibili in [[licenza ]] [[Creative Commons]] Attribution-Non-Commercial. Poiché questa licenza non consente l'utilizzo a fini commerciali dei contenuti, non è compatibile con la [[GFDL]]; di conseguenza, i contenuti di Memory Alpha non possono essere riportati all'interno di progetti basati su GFDL (come [[Wikipedia]]).
 
Attualmente, Memory Alpha rappresenta un punto di riferimento di rilievo per tutti i cultori di ''Star Trek''. Il suo successo ha anche contribuito alla nascita di una serie di progetti analoghi, ispirati ad altre [[telefilm|serie televisive]], per esempio ''[[X Files]]''.
 
Il nome "Memory Alpha" deriva dal nome di quello che, nell'universo di Star Trek, è il più grande [[database]] della [[Federazione dei Pianeti Uniti]], secondo quanto risulta dall'episodio ''Le speranze di Zetar'', della [[Star Trek (serie classica)|serie classica di Star Trek]] (terza stagione).
 
Il sito è rimasto popolare dal suo inizio, malgrado la sua crescita si sia rallentata in tempi recenti. Per esempio, costituiva il progetto più grande ospitato da [[Wikia]] fino all'ottobre del 2005, quando fu superato per numero di voci da [[Wookieepedia]] e [[Uncyclopedia]]. Oggi ha approssimativamente 1300 utenti registrati (80 dei quali attivi) e 17 milioni di page viste dal suo spostamento su Wikia. A febbraio 2006 riceveva circa la metà delle visite del sito web ufficiale di ''Star Trek'' secondo [[Alexa Internet|Alexa]].<ref>Any user count on Memory Alpha should be treated as prone to error because Memory Alpha's users are pooled with those of other Wikia sites. A full list of editors can be found on [[MemoryAlpha:Special:Activeusers|Memory Alpha's maintenance page]], but the estimate of 80 users is based on a [[MemoryAlpha:Memory Alpha:Archivists|voluntary listing]] of users (who call themselves "archivists"). Page views, which are easier to gauge, can be found on the [[MemoryAlpha:Special:Statistics|statistics page]]. The Alexa claim is based on a [http://www.alexa.com/data/details/traffic_details?&compare_sites=startrek.com&y=p&q=&url=memory-alpha.org page view comparison] on February 6, 2005.</ref>
 
Memory Alpha ha influenzato la progettazione di altre wikicities dedicate all'informazione sulle serie televisive televisivi, tra cui [[Wikicities:c:x-files|The X-Files Wiki]] [http://x-files.wikia.com/wiki/X-Files_Wiki:About] e il [[Wikicities:c:24|24 Wiki]] [http://24.wikia.com/wiki/Wiki_24:About]. È una risorsa utilizzata dai giornalisti per i temi relativi a Star Trek.<ref> Barron, James "It's an Auction, Jim, But Not as We Know It." New York Times. (Late Edition (East Coast)). New York, N.Y.: Jul 6, 2006. pg. B.3</ref>
 
== Note ==
{{references}}
 
== Bibliografia ==
* Barnett, Cynthia (September 1, 2005). "Wiki mania". ''Florida Trend'', Vol. 48, No. 5; Pg. 62; ISSN: 0015-4326. [http://www.floridatrend.com/issue/default.asp?a=5617&s=1&d=9/1/2005]
* Lee, Ellen (January 1, 2006). "The world's gone wild for everything wiki-wise". ''The Charlotte Observer'', p. 4E.
 
==Collegamenti esterni==
238 353

contributi