La Provincia di Cremona: differenze tra le versioni

Nel [[1954]] ritorna Mario Levi che rafforza le pagine di cronaca allargandosi al territorio. Viene aperta, infatti, la redazione di [[Crema_%28CR%29|Crema]].
 
Sotto la direzione di Fiorino Soldi la redazione, nel 1961, si trasferisce nella sede che ancora gli è propria in Via delle Industrie, alla periferia occidentale della città. Qui viene impiantata anche una [[tipografia]] per la stampa in proprio.
 
Dopo la tragica scomparsa di Soldi, affogato in un fiume durante un viaggio nel Borneo, ritorna Mauro Masone, che potenzia ulteriormente le pagine di cronaca.
 
Nel [[1989]] il giornale cambia formato ed esce in [[tabloid]]. È lo storico momento dell’abbandono delle rotative per far posto ai [[computer]]. Aumenta il numero di pagine ed il quotidiano inizia a presentare all’interno una edizione separata di cronache per il Cremasco.
Utente anonimo