Differenze tra le versioni di "Metaemoglobina"

1 012 byte aggiunti ,  14 anni fa
m
aiutato
m (aiutare)
m (aiutato)
Viene chiamata '''metaemoglobina''' la molecola di [[emoglobina]], strutturalmente normale, in cui l'atomo di [[ferro]] contenuto nei 4 gruppi [[EME]] sia stato ossidato da Fe<sup>2+</sup> a Fe<sup>3+</sup>.
{{da aiutare|motivo=definizione da dizionario\data=19:26, ott 22, 2005 (CEST)}}
Il cambiamento dello stato di ossidazione priva la molecola della sua capacita di legare reversibilmente l'[[ossigeno]], e quindi perde anche la sua funzione [[fisiologia|fisiologica]] di trasporto dello stesso.
Derivato dell'emoglobina in cui il ferro in essa contenuto non è in grado di trasportare l'ossigeno ai tessuti.
 
L'ossidazione può essere causata da vari farmaci, come la [[quinacrina]], dall ingestione di semi di [[fava]], ed è, entro un certo limite, rversibile secondo la seguente via metabolica:
 
*[[Glucosio-6 fosfato]] a [[6-fosfogluconolattone]] in due passaggi catalizzati dall'enzima [[glucosio-6-fosfato deidrogenasi]] liberando 2 molecole di [[NADPH]].
*Il NADPH (ridotto) riduce il [[glutatione]] ossidato a glutatione ridotto.
*il glutatione ridotto tra le sue varie funzioni riporta il ferro ad uno stato ridotto (il Fe<sup>2+</sup>), ovvero la metaemoglobina in emoglobina
 
Il primo passaggio è diminuito in efficacia nei [[favismo|fabici]] che sono più soggetti all'[[emolisi]] causata dall'entrata in circolo di agenti ossidanti.
 
{{medicina}}
[[categoria:biochimica medica]]
3 345

contributi