Differenze tra le versioni di "Fernando Rossi"

nessun oggetto della modifica
(fix cat)
}}
 
 
Il [[9 aprile]] [[2006]] è eletto [[senatore]] per la regione [[Marche]] nella lista Insieme con l'Unione ([[Verdi]] - [[Comunisti Italiani]] - [[Consumatori Uniti]]).
Nando Rossi è stato assessore [[PCI]] nel suo paese [[Portomaggiore]], poi assessore provinciale [[PCI]] all'Agricoltura.
 
Scriveva "Repubblica" nel 1998 ("Ultimo assedio al Duca Rosso" di Michele Smargiassi): "Il Sindaco Soffritti i conti con gli oppositori li ha sempre regolati da vero sovrano con gli inviti a corte. A Fernando Rossi, il suo più feroce oppositore nel Pds, ha offerto un posto da assessore all'Urbanistica, e ora Rossi lo difende a spada tratta".
 
IlNando poi passò al [[Comunisti Italiani]], come Soffritti, e si legò alla corrente di Rizzo, divenne segretario regionale del [[Comunisti Italiani]] e dal [[9 aprile]] [[2006]] è eletto [[senatore]] per la regione [[Marche]] nella lista Insieme con l'Unione ([[Verdi]] - [[Comunisti Italiani]] - [[Consumatori Uniti]]).
 
In dissenso sulla distanza tra le parole ed i fatti praticata dal gruppo dirigente nazionale e dalla mancanza di democrazia interna, restituisce la propria tessera nelle mani del Segretario del PdCI Oliviero Diliberto, in occasione del Comitato Centrale dell'ottobre 2006, durante il quale gli è stato negato il diritto di parola.
Utente anonimo