Differenze tra le versioni di "Consonante approssimante"

m
risolvo wikilink a disambigua
m (Bot: Aggiungo: eo:Alproksimanto)
m (risolvo wikilink a disambigua)
 
==Il processo fonatorio==
Una consonante approssimante è articolata mediante un restringimento di alcuni [[organo (anatomia)|organi]] nella cavità orale (la [[bocca (anatomia)|bocca]]), dato dall'accostamento delle [[labbro|labbra]] o della [[lingua (anatomia)|lingua]] ai [[dente|denti]], agli [[alveoloAlveolo dentario|alveoli]] o al [[palato]].
 
Se immaginiamo di pronunciare [[vocale|vocali]] via via più [[altezza|alte]], cioè nelle quali la lingua assuma una posizione via via più alta nella bocca, a un certo punto la distanza fra lingua e palato si riduce a tal punto che inizia a prodursi un rumore di frizione. Alzando ancora di più la lingua, infatti, arriveremo a produrre una [[consonante fricativa]]. Da questo punto di vista, l'articolazione dei suoni, siano essi vocali o consonanti, appare come un ''continuum'' nel quale è difficile trovare un confine netto che separi le prime dalle seconde. È intorno a questo confine che si collocano le consonanti approssimanti, prodotte con gli organi articolatori molto ravvicinati, ma non quanto per le fricative, cosicché al passaggio dell'[[aria]] non si produce quasi alcun rumore: i foni approssimanti, infatti, tendono a confondersi con le vocali.
42 923

contributi