Differenze tra le versioni di "Domenica di Quinquagesima"

nessun oggetto della modifica
m (+cat)
LaNella [[Chiesa Cattolica]] prima della [[riforma liturgica]] la '''Domenica di Quinquagesima''' (in [[lingua latina|latino]]: ''Quinquagesima'') èveniva celebrata nella [[Messa tridentina|forma straordinaria]] del [[rito romano]] cinquanta giorni prima di [[Pasqua]] e appartieneapparteneva delal [[Tempo di Carnevale]], un tempo di preparazione alla [[Quaresima]], in cui si iniziava l'[[astinenza (magro)|astinenza]] dalle carni nei giorni feriali.
 
==Storia e caratteristiche==
Storicamente, fu la prima domenica del tempo di Carnevale ad essere introdotta nel calendario liturgico ([[VI secolo]]).
Il [[colore liturgico]] di questa domenica è il violaceo. Non si canta la dossologia maggiore ([[Gloria in excelsis Deo|Gloria]]), né l'[[Alleluia]] come acclamazione al [[Vangelo]], che è sostituito dal [[Tratto (messa)|tratto]], tipico dei tempi penitenziali.
 
==La situazione attuale==
NellaCon formala ordinaria[[riforma delliturgica]] ritoavviata romanodal [[Concilio Vaticano II]] la Domenica di Quinquagesima ha lasciato il posto ad una domenica del [[tempo ordinario]], l'ultima prima dell'inizio della Quaresima.
 
Nella [[Messa tridentina|forma straordinaria]] del [[rito romano]] introdotta da [[papa Benedetto XVI]] la domenica di Quinquagesima può essere ancora celebrata.
 
{{Anno Liturgico}}