Differenze tra le versioni di "Gaetano Melzi"

Riferimento bibliografico
(Riferimento bibliografico)
 
Gaetano Melzi realizzò successivamente due opere che sono diventate un indispensabile strumento di lavoro per i bibliotecari: la "Bibliografia dei romanzi e Poemi cavallereschi italiani"<ref>Gaetano Melzi, ''Bibliografia dei romanzi e poemi cavallereschi italiani'', seconda edizione corretta ed accresciuta, Milano: P. A. Tosi, pp. VIII, 380, [[1838]].</ref> e i tre volumi del "Dizionario di opere anonime e pseudonime di scrittori italiani" <ref>Gaetano Melzi, ''Dizionario di opere anonime e pseudonime di scrittori italiani o come che sia aventi relazione all'Italia'', Milano : L. di G. Pirola, [[1848]]-[[1859]], 3 volumi: </br>
* Vol. 1: A-G, Milano : L. di G. Pirola, p. 479, 1848 [[1848]http://www.google.it/books?id=d7IYAAAAIAAJ&printsec=frontcover&dq=editions:0ItC1xdPCPk_yCNTiDnnUiM]</br>
* Vol. 2: H-R, Milano : L. di G. Pirola, p. 482, 1852 [[1852]http://www.google.it/books?id=MLIYAAAAIAAJ&printsec=frontcover&dq=editions:0ItC1xdPCPk_yCNTiDnnUiM]</br>
* Vol. 3: S-Z, Milano : L. di G. Pirola, p. 701, 1859 [[1859]http://www.google.it/books?id=BbIYAAAAIAAJ&printsec=frontcover&dq=Gaetano+Melzi+Dizionario] (il terzo volume, postumo, è stato curato dal figlio Alessandro)</ref>, opera di estrema importanza per l'identificazione delle opere anonime del passato. La sua biblioteca fu ereditata dai Melzi di Soragna.
 
Gaetano Melzi fu anche un appassionato musicofilo: fu in corrispondenza con numerosi musicisti del suo tempo ([[Gioachino Rossini|Rossini]], [[Gaetano Donizetti|Donizetti]], [[Giuseppe Verdi|Verdi]], ecc.), e lasciò un voluminoso carteggio, di notevole interesse, custodito attualmente al [[Museo Teatrale alla Scala di Milano]].