Differenze tra le versioni di "Giovanni di Brandeburgo-Küstrin"

A differenza del fratello Gioacchino, Giovanni era un uomo estremamente religioso e con un grande senso politico ed economico. Cercò di rendere il margraviato stabile economicamente e politicamente e militarmente sicuro.
 
Aderì alla [[Lega di Smalcalda]] appoggiando l'imperatore [[Carlo V del Sacro Romano Impero|Carlo V]], con la speranza di poter acquisire il ducato di [[Pomerania]]. Durante la [[Dieta (storia)|Dieta]] di [[Augusta]], nel [[1548]], Giovanni andò in contrasto con l'imperatore, in quanto quest'ultimo voleva concedergli in ducato solo ad interim. A seguito di questi contrasti, Giovanni cadde in disgrazia presso l'imperatore. Tenuto prigioniero, venne liberato solo grazie all'intervento del re [[Ferdinando I del Sacro Romano Impero|Ferdinando I]] e per la considerazione che Carlo aveva del fratello di Giovanni.
 
Tornato nei suoi territori, attuò una politica difensiva, cercado di creare un'alleanza anti.asburgica, senza riuscire a portarla a compimento.
 
[[Categoria:Casa Hohenzollern]]
20 221

contributi