Differenze tra le versioni di "Echinomastus"

==Coltivazione==
 
Il terreno deve essere sabbioso e ricco di [[pomice]], [[lapillo]] o quant'altro possa drenarlo fortemente. Abbondanti ma molto rade innafiature in estate, non vanno mai innaffiati d'inverno, da tutto ottobre a tutto marzo. La contrazione dell'esemplare è un fatto che rispecchia l'andamento naturale della pianta, prediligere serre con temperature invernali da 2 a 10 gradi di notte, non più calde.
 
Preferisce un'esposizione piena al sole, meglio all'aperto in estate, in quanto la circolazione dell'aria è fondamentale per la loro sopravvivenza.
Si tratta comunque di piante difficili da coltivare, molto sensibili ai marciumi dei fasci vegetali.
 
 
==Specie botaniche==
750

contributi