Differenze tra le versioni di "Linea bilanciata"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  13 anni fa
m
nessun oggetto della modifica
m (Bot: Standardizzo interwiki)
m
Una '''linea bilanciata''' o '''simmetrica''' in [[elettrotecnica]] indica una connessione atta a trasportare [[analogico|segnali analogici]], solitamente di bassa potenza, da un'apparecchiatura ad un'altra. Viene definita simmetrica in quanto i due conduttori e i relativi morsetti di collegamento sono nelle medesime condizioni elettriche rispetto alla [[messa a terra|terra]] (entrambi isolati da terra).
 
In alcune applicazioni, un terzo morsetto costituisce il colegamentocollegamento di schermo, ovvero una ''calza'' costituita da fili metallici intrecciati che avvolge i fili della linea.
 
Si distingue dalla '''linea sbilanciata''' o '''asimmetrica''', che è invece quella in cui i due conduttori non sono nelle medesime condizioni elettriche (come ad esempio un conduttore coassiale, nel quale il conduttore esterno risulta collegato a terra).
Il bilanciamento è ottenuto terminando la linea su un trasformatore a presa centrale, così che i disturbi di modo comune, che percorrono i due conduttori nello stesso verso, diano origine sul trasformatore a due flussi uguali (ma di segno opposto). In questo modo la loro somma sarà idealmente nulla e il disturbo verrà totalmente annullato. Nella realtà, i due flussi saranno certamente di segno opposto, ma non propriamente uguali, così che rimarrà sempre un disturbo residuo (seppur minimo).
 
L'accoppiamento tramite un trasformatore può essere fatto anche all'ingresso della linea. In questo modo è possibile minimizzare anche i disturbi di modo comune che percorssonopercorrono la linea verso la sorgente.
 
==Audio==
145

contributi