Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
I '''chiodi da roccia''' sono degli ancoraggi artificiali utilizzati dagli alpinisti allo scopo di [[assicurazione (alpinismo)|proteggersi]] in caso di caduta o sosta, per fissare la [[corda (alpinismo)|corda]] per le [[calata (alpinismo)|calate]] o per la progressione in [[artificiale (alpinismo)|arrampicata artificiale]].
[[Immagine: Chiodi-roccia-duri.JPG|thumb|right|100pix|Chiodi da roccia in acciaio speciale]]
[[Immagine: Chiodi-roccia-morbidi.JPG|thumb|right|100pix|Chiodi da roccia in acciaio dolce]]
[[Immagine: Chiodi-roccia-universali.JPG|thumb|right|100pix|ChiodiChiodo da roccia universale]]
I '''chiodi da roccia''' sono degli ancoraggi artificiali utilizzati dagli alpinisti allo scopo di [[assicurazione (alpinismo)|proteggersi]] in caso di caduta o sosta, per fissare la [[corda (alpinismo)|corda]] per le [[calata (alpinismo)|calate]] o per la progressione in [[artificiale (alpinismo)|arrampicata artificiale]].
La loro forma consente di essere battuti a forza con il martello in fessure o buchi naturali della roccia e lasciando all'esterno un occhiello per potervi inserire un [[moschettone]] o un cordino.
I chiodi da roccia sono costruiti in diverse forme e materiali per adattarsi al tipo di roccia
I chiodi in acciaio speciale sono utilizzati in rocce "dure" come il [[granito]] e lo [[gneiss]]. Questi chiodi hanno il vantaggio di deteriorarsi molto meno dei precedenti e di poter essere riutilizzati un maggior numero di volte.
In caso di salite in montagna (solitamente lunghe) il chiodo è recuperato dal secondo di cordata e nuovamente utilizzato per la salita dal primo di cordata.
 
 
== Voci correlate ==
Utente anonimo