Differenze tra le versioni di "Gerla"

12 byte aggiunti ,  12 anni fa
nessun oggetto della modifica
m (piccoli perfezionamenti)
In [[Ossola]] si trovano la ''scivìara'' (gerla a intreccio fitto), usata principalmente dalle donne per portare [[fieno]], [[letame]], [[ortaggi]] ecc. e fatta di [[nocciolo]] o [[castagno]], e la ''scivirùn'' (gerla a intreccio rado), usato per [[erba (botanica)|erba]], fogliame o oggetti ingombranti e fatta di [[betulla]].
 
In [[Carnia]] si ha ''il zèi'' (pronuncia locale: ''gei'') per il trasporto di fieno, legna, [[formaggio]], ecc. (nella [[prima guerra mondiale]] veniva usata per portare le munizioni). Assieme al ''zèi'' si usava ''il màmul'' o ''musse'', una sorta di treppiede in legno su cui si poggiava la gerla per poterla caricare senza bisogno d'aiuto.
 
In [[Lombardia]] si usava la ''brenta'', una gerla usata nella [[vendemmia]] per trasportare l'uva e poi per il trasporto del vino. Per estensione il termine ''[[brenta (unità di misura)|brenta]]'' era una unità di misura di volume (1 brenta = 75,55 litri).
Utente anonimo