Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione ,  11 anni fa
nessun oggetto della modifica
 
I chiodi da roccia sono costruiti in [[acciaio]] dolce (deformabili) o in acciaio speciale (molto meno deformabili).
I primi sono utilizzati in rocce "tenere" come ille [[calcare|rocce calcaree]] o la [[dolomia]] e la loro tenuta è dovuta alla pressione generata dalla deformazione del chiodo entro alla fessura. In questo caso l'impiego di chiodi in acciaio speciale tenderebbe a rompere la roccia a scapito della tenuta.
I chiodi in acciaio speciale sono utilizzati in rocce "dure" come il [[granito]] e lo [[gneiss]]. Questi chiodi hanno il vantaggio di deteriorarsi molto meno dei precedenti e di poter essere riutilizzati un maggior numero di volte.
In caso di salite in montagna (solitamente lunghe) il chiodo è recuperato dal secondo di cordata e nuovamente utilizzato per la salita dal [[capocordata (alpinismo)|primo di cordata]].
Utente anonimo