Visione cieca: differenze tra le versioni

Aggiunta bibliografia e tolto l'avviso sulle fonti
Nessun oggetto della modifica
(Aggiunta bibliografia e tolto l'avviso sulle fonti)
{{W|medicina|agosto 2008|--[[Utente:AnjaManix|AnjaManix]] ([[Discussioni utente:AnjaManix|msg]]) 01:20, 16 ago 2008 (CEST)}}
 
{{F|medicina|agosto 2008}}
{{disclaimer soccorso}}
Il fenomeno del '''blindsight''' (o della "'''visione cieca'''") consiste nella preservata capacità di localizzare uno stimolo visivo che si trovi nella parte del campo visivo colpita da [[scotoma]] e quindi cieca.
 
 
Quindi, la spiegazione del blindsight basata sui due sistemi visivi prevede che le attività svolte dal sistema retino-genicolo-striato siano danneggiate, quindi nella zona scotomatica non sono previste capacità discriminative intatte, con l'eccezione della posizione spaziale degli stimoli.
 
== Bibliografia ==
 
* Ladavas, E.; Berti, A. (2002) ''Neuropsicologia'', Bologna, Il Mulino, ISBN 9788815088987
 
{{Portale|medicina}}
387

contributi