Apri il menu principale

Modifiche

[[Immagine:ClimbingAscenders.jpg|thumb|250px|Due bloccanti tipo "maniglia" come utilizzati in alpinismo: a sinistra, pronto all'uso; a destra, aperto per l'inserimento della corda]]
==Storia==
In passato, alpinisti e speleologi utilizzavano, per assicurarsi alle corde, dei [[nodo|nodi]] autobloccanti: si trattava di [[cordino|cordini]] avvolti intorno alla [[corda (alpinismo)|corda]] con appositi accorgimenti, in modo che potessero scorrere liberamente quando scarichi, ma "strozzassero" la corda, bloccandocisi sopra, quando sottoposti ad un carico., Esempicome diad questi nodi sonoesempio il [[nodo prusik]] ed il [[marchandnodo machard]].
 
Nel [[1958]] la Ditta [[svizzera]] '''Jumar''' mise sul mercato il primo dispositivo autobloccante.<ref name=jumar>{{en}} [http://www.jumar.ch/index.php?id=2&L=1 Sito ufficiale Jumar - storia]</ref>. Questo bloccante ebbe un tale successo che il termine ''jumar'' è spesso utilizzato come sinonimo di ''bloccante''.<ref name=badino>G. Badino, ''Tecniche di grotta'', AGSP, 1992</ref>