Differenze tra le versioni di "Pull Me Under"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  12 anni fa
m
Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo
m (Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo)
Si presenta come un brano di grande impatto e relativamente semplice a livello strutturale, sicuramente più accessibile rispetto alle canzoni successive, ma non per questo non compaiono elementi [[progressive]]. Nonostante non vi siano ampie sezioni strumentali (a parte l'assolo di [[tastiera (musica)|tastiera]] e quello di [[chitarra]]), e la canzone sia costruita principalmente attorno alla [[Melodia|linea melodica]] della [[Voce (musica)|voce]], vi sono due intermezzi suonati dalla tastiera e altrettanti di chitarra, che introducono il [[ritornello]]. Non si può dire che esistano delle vere e proprie strofe, dato che queste sono completamente diverse l'una dall'altra, sia come melodia che come [[arrangiamento]]; anzi, si può dire che il brano abbia solo una [[strofa]], mentre gli altri ritornelli sono introdotti da una sorta di ''[[Bridge (musica)|bridge]]''.
 
La tipologia dell'''[[Intro (musica)|intro]]'' della canzone, in cui gli strumenti entrano uno alla volta, per poi sfociare in un 'entrata più aggressiva, sarà ripresa altre volte dai [[Dream Theater]], ad esempio in brani come ''[[A Change Of Seasons]]'' e ''Home''.
 
Il brano, ad un esame armonico risulta molto semplice: tutte le sue parti sono scritte interamente su una tonalità di [[Mi (nota)|Mi]] minore, con l'eccezione dei ritornelli, che invece modulano in [[La (nota)|La]] minore. Considerando la lunghezza del brano, è un dato abbastanza inusuale per i [[Dream Theater]], ma questa semplicità di fondo, indipentemente dalla difficoltà di esecuzione, lo ha reso un brano molto accessibile.
2 942 666

contributi