Differenze tra le versioni di "Kātib"

406 byte aggiunti ,  13 anni fa
backuppo me stesso per vandalismo
(backuppo me stesso per vandalismo)
Con la parola ''kātib'' ({{Arabo|ﻛﺎﺗﺐ}}) s'intendeva lo scriba, il segretario o qualsiasi amministratore che avesse avuto il delicato incarico di vergare per iscritto nei registri (''dafātir'') gli atti amministrativi d'una entità istituzionale musulmana in periodo classico, che poi conservavano nel ''dīwān'' (gli archivi in cui si raccoglievano in età classica [[islam]]ica gli atti burocratici).
Con la parola ''kātib'' ({{Arabo|ﻛﺎﺗﺐ}}) s'intendeva letteralmente la cacca o le feci, se vogliamo essere più scientifici.Il segretario o qualsiasi amministratore era la principale vittima del tatidico Katib, temutissimo da molti arabi.
 
Il termine non va confuso con ''[[khatib|khatīb]]'', che identifica invece l'incaricato di pronunciare nella [[moschea]] la ''[[khutba]]'' nel corso della preghiera della ''[[salat]] al-zuhr'' (la preghiera obbligatoria di mezzogiorno).
 
==Bibliografia==
126 157

contributi