Differenze tra le versioni di "Sophie Blanchard"

+wlink -portale geografico
(+wlink -portale geografico)
Nel [[1809]], suo marito morì a causa di una crisi cardiaca durante un volo con il suo aerostato. Continuò i voli liberi da sola, specializzandosi nei voli notturni. Fece anche esperimenti con paracaduti, lanciando bambole dalla sua [[mongolfiera]].
 
Il [[24 gennaio]] [[1810]], fece una ascensione sul [[Campo di Marte (Parigi)|Campo di Marte]] per accompagnare la [[Guardia imperiale (Primo Impero)|Guardia imperiale]] di [[Napoleone Bonaparte| Napoleone]] durante le sue nozze con [[Maria Luisa d'Austria]]. Il [[15 agosto]] [[1811]], fece un'altra ascensione a [[Milano]] per la “''Festa del Imperatore''”. In occasione della nascita del figlio, effettuò un volo sopra [[Parigi]] per lanciare le partecipazioni.
 
Nel [[1811]], viaggiò in volo da [[Roma]] a [[Napoli]], salendo a più di 3600 metri d'altezza. Lo stesso anno, svenne durante un’ascensione, rimanendo in volo più di 14 ore.
 
== Morte ==
Il [[6 luglio]] [[1819]], fece un’ascensione sopra i giardini di Tivoli per lanciare un [[fuoco d’artificio]] dalla sua [[mongolfiera]]. Ci fu un incendio e la mongolfiera cadde. L'apparecchio urtò il tetto di una casa e Sophie Blachard ne fu scagliata fuori sfracellandosi sulla strada.
 
Il [[6 luglio]] [[1819]], fece un’ascensione sopra i giardini di Tivoli per lanciare un [[fuoco d’artificio]] dalla sua [[mongolfiera]]. Ci fu un incendio e la mongolfiera cadde. L'apparecchio urtò il tetto di una casa e Sophie Blachard ne fu scagliata fuori sfracellandosi sulla strada.
 
== Collegamenti esterni ==
* [http://www.valdaveto.net/documento_440.html Sophie Blanchard, amazzone del cielo, in Val Trebbia] (formato .pdf , 1515 KB) a cura di [[Giovanni Ferrero]] su [http://www.valdaveto.net/ Valdaveto.net]
 
{{Portale|aeronautica|biografie|Francia}}
 
{{Portale|aeronautica|biografie|Francia}}
 
[[Categoria:Pionieri dell'aviazione|Blanchard, Sophie]]