Differenze tra le versioni di "Innico d'Avalos d'Aragona"

nessun oggetto della modifica
Figlio di [[Alfonso d'Avalos]] d'Aquino d'Aragona, marchese del [[Vasto]] e di [[Pescara]], e di Maria d'Aragona di Montalto, apparteneva ad una delle più nobili famiglie del [[Regno di Napoli]]. Prima di intraprendere la carriera ecclesiastica, si dedicò a quella amministrativa, arrivando a ricoprire la carica di ''[[Cancelliere]] del Regno''.
 
Dopo la sua [[ordine sacro|ordinazione]] [[presbitero|sacerdotale]], [[papa Pio IV]] lo innalzò alla dignità cardinalizia nel [[concistoro]] del [[26 febbraio]] [[1561]]: fu dapprima ''diacono'' di ''[[Santa Lucia in Silice (diaconia)|Santa Lucia in Silice]]'', poi di ''[[Sant'Adriano al Foro (diaconia)|Sant'Adriano al Foro]]''; promosso all'ordine dei presbiteri, ebbe il [[titolo cardinalizio|titolo]] di ''[[San Lorenzo in Lucina (titolo cardinalizio)|San Lorenzo in Lucina]]'' ed infine fu ''cardinale-vescovo'' delle [[sede suburbicaria|sedi suburbicarie]] di [[Sede suburbicaria di Sabina-Poggio Mirteto|Sabina]], [[Sede suburbicaria di Frascati|Frascati]] e [[Sede suburbicaria di Porto-Santa Rufina|Porto]].
 
[[Papa Pio V]] lo consacrò [[vescovo]] di [[Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea|Mileto]]: lasciò presto il governo della sua [[diocesi]] per tornare all'amministrazione dello [[Stato Pontificio]]; fu infatti nominato governatore della città di [[Benevento]].
*Biografia del cardinale [http://www.fiu.edu/~mirandas/bios1561.htm#Avalos d'Avalos] sul sito ''[http://www.fiu.edu/~mirandas/cardinals.htm The Cardinals of the Holy Roman Church]''
*Dati riportati su [http://www.catholic-hierarchy.org www.catholic-hierarchy.org] alla pagina [http://www.catholic-hierarchy.org/bishop/bavalo.html Iñigo Avalos de Aragón]
 
{{box successione|
precedente=[[Johann Gropper]]|
successivo=[[Luigi d'Este]]|
carica=[[Cardinale|Cardinale diacono]] di [[Santa Lucia in Silice (titolo cardinalizio)|Santa Lucia in Silice]]|
periodo=[[1561]]-[[1563]]
|immagine=Kardinalcoa.png
}}
 
{{box successione|
precedente=[[Cesare Cibo]]|
successivo=[[Gerolamo della Rovere]]|
carica=[[Arcidiocesi di Torino|Arcivescovo di Torino]] <br> ''Amministratore''|
periodo=[[3 gennaio]] [[1563]] - maggio [[1564]]
|immagine=Arcbishoppallium.png
}}
 
{{box successione|
precedente=[[Odet de Coligny de Châtillon]]|
successivo=[[Fulvio Giulio della Corgna]]|
carica=[[Cardinale|Cardinale diacono]] di [[Sant'Adriano al Foro (diaconia)|Sant'Adriano al Foro]]|
periodo=[[1563]]-[[1567]]
|immagine=Kardinalcoa.png
}}
 
{{box successione|
precedente=[[Fulvio Giulio della Corgna]]|
successivo=[[Marcantonio Colonna]]|
carica=[[Cardinale|Cardinale presbitero]] di [[San Lorenzo in Lucina (titolo cardinalizio)|San Lorenzo in Lucina]]|
periodo=[[1567]]-[[1586]]
|immagine=Kardinalcoa.png
}}
 
{{box successione|
precedente=[[Antoine Perrenot de Granvelle]]|
successivo=[[Tolomeo Gallio]]|
carica=[[Cardinale|Cardinale vescovo]] di [[Sede suburbicaria di Sabina-Poggio Mirteto|Sabina-Poggio Mirteto]]|
periodo=[[1586]]-[[1589]]
|immagine=Kardinalcoa.png
}}
 
{{box successione|
precedente=[[Alfonso Gesualdo]]|
successivo=[[Tolomeo Gallio]]|
carica=[[Cardinale|Cardinale vescovo]] di [[Sede suburbicaria di Frascati|Frascati]]|
periodo=[[1589]]-[[1591]]
|immagine=Kardinalcoa.png
}}
 
{{box successione|
precedente=[[Alfonso Gesualdo]]|
successivo=[[Tolomeo Gallio]]|
carica=[[Cardinale|Cardinale vescovo]] di [[Sede suburbicaria di Porto-Santa Rufina|Porto-Santa Rufina]]|
periodo=[[1591]]-[[1600]]
|immagine=Kardinalcoa.png
}}
 
140 919

contributi