Differenze tra le versioni di "Repubblica di Pskov"

m
→‎Origini: ortografia
m (→‎Origini: ortografia)
[[Immagine:Kremlin in Pskov 2.JPG|thumb|230px|Il [[Cremlino]] di Pskov]]
==Origini==
Dopo la disintegrazione della [[Rus' di Kiev]], avvenuta nel corso del [[XII secolo]], la città di [[Pskov]] con i suoi territori circostanti, situati presso le due sponde del fiume [[Velikaja]], e a oriente del [[Lago dei Ciudi]] e del fiume [[Narva (fiume)|Narva]], diventò parte della [[Repubblica di Novgorod]]. Pskov mantenne tuttavia uno statuto autonomo, che comprendeva il diritto di costituire nel territorio sopra elencato delle cittadelle fortificate ([[Izborsk]] è la più antica fra queste). A causa del ruolo prominentepreminente che la città assunse durante la guerra contro i [[Cavalieri Portaspada]], la sua influenza si accrebbe notevolmente. Il lungo Regno di [[Dovmont di Pskov|Dovmont]] (1266-99) e specialmente la sua vittoria nella [[battaglia di Rakovor]] (1268), costituirono le basi dell'indipendenza di Pskov. Questa fu riconosciuta da idai boiardi di [[Velikij Novgorod|Novgorod]] in seguito al [[Trattato di Bolotovo]] (1348), nel quale mantennero tuttavia il diritto di nominare i [[posadniks]] di Pskov. La città rimase tuttavia dipendente dalla potente vicina solo riguardo le gerarchie religiose.
 
==Organizzazione interna==
1 071

contributi