Differenze tra le versioni di "Artemidoro di Efeso"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  12 anni fa
nessun oggetto della modifica
 
Tuttavia, dal 2005 è insorta una polemica in merito all'autenticità del papiro. [[Luciano Canfora]] e la sua ''équipe'' di ricercatori hanno sostenuto dubbi sulla sua genuinità riscontrando in esso numerosi errori di concetto che presuppongono sviluppi della materia geografica ben più tardi; usi linguistici bizantini; [[iconografia|iconografie]] connesse all'[[astrologia]] moderna; e (non ultima) la presenza di cattive [[edizione critica|congetture]] formulate da studiosi moderni. In via di ipotesi, si è suggerito che autore del falso possa essere stato [[Konstantinos Simonides|Costantino Simonidis]], un celebre falsario greco di metà Ottocento, autore di beffe capaci di trarre in inganno studiosi come [[Wilhelm Dindorf|Dindorf]], e già autore di falsi geografici come il [[Annone il Navigatore|periplo di Annone]]. D'altra parte, [[Salvatore Settis]], che assieme a Claudio Gallazzi e Barbel Kramer ha curato la monumentale edizione del papiro, si è espresso in maniera decisa per l'autenticità dell'opera con numerosi e puntuali riscontri, suffragati anche dalle accuratissime analisi condotte.<ref name="nota_settis">[[Salvatore Settis]], "Artemidoro. Un papiro dal I secolo al XXI", Torino 2008</ref> Attualmente il dibattito rimane aperto.
 
==Note==
<references/>
 
==Voci correlate==
*[[Papiro di Artemidoro]]
 
==Note==
<references/>
 
==Bibliografia==
56

contributi