Differenze tra le versioni di "Subligaculum"

m
[[Immagine:Casale Bikini modified.jpg|thumb|right|250px|Atlete femminili che indossano abbinati, a mo’ di [[bikini]], un ''subligaculum'' ed uno ''strophium'' (la fascia per il seno)]]
Il '''subligaculum''' (dal latino ''subligo + culum'', ovvero ''lego sotto al sedere'') era una sorta di sottofascia, uno degli indumenti di [[Biancheria intima|biancheria intima]] più comunemente indossati dagli [[Antichi romani|antichi romani]] e il cui uso nella società romana si diffuse dai vicini [[Etruschi]].</br>
Il ''subligaculum'' era costituito da una striscia di lino, una sorta di semplice [[Perizoma|perizoma]] avvolto intorno alle cosce e allacciato alla vita, e che poteva essere portato indifferentemente sia dagli uomini, al di sotto della [[tunica]] o della [[toga]], che dalle donne, al di sotto della [[stola]].</br>
Con il termine ''subligaculum'' s’intendeva anche una specie di mutandone a pantaloncino, piuttosto aderente; questo faceva parte dell’abbigliamento di ballerine e attori sul palcoscenico, ma anche di atleti e perfino dei gladiatori, come il [[Retiarius|retiarius]] (il gladiatore con la rete), che lo teneva fissato alla cintola mediante un ampio cinturone, il [[Balteus|balteus]].</br>
 
===Bibliografia===
3 237 291

contributi