Yin Xu: differenze tra le versioni

19 byte aggiunti ,  13 anni fa
m
nessun oggetto della modifica
m (Bot: Aggiungo: he:יין שו)
mNessun oggetto della modifica
|stato = Cina
}}
'''Yin Xu''' (in [[lingua cinese|cinese]]: 殷墟, Yīnxū, letteralmente "le rovine di Yin"), o più correttamente '''Yin''', è ciò che resta della capitale della [[Cina]] settentrionale nell'[[età del bronzo]] durante la [[Dinastia Shang]] ([[1766 a.C.]] - [[1050 a.C.]]). Essa si trova nel luogo dove ora sorge la moderna città di [[Anyang]], nella [[provinceSuddivisione amministrativa della Cina|provincia]] di [[Henan]], in [[Cina]]. Qui sono state portate alla luce un gran numero di sepolture risalenti al [[II millennio a.C.]], da una profondità di circa 20 metri, che fanno ritenere che questo fosse il luogo ove si trovava il centro [[cultura]]le e spirituale degli Shang.
 
Una fra le più notevoli delle tombe scoperte è quella di Fu Hao, moglie del sovrano [[Wu Ding]], scoperta intatta. Nella [[tomba]] sono stati trovati sei [[scheletro|scheletri]] di [[cane]], almeno sedici scheletri [[Homo sapiens sapiens|umani]] (oltre a quello di Fu Hao), oltre 440 manufatti in [[bronzo]], circa 600 manufatti di [[Giada (minerale)|giada]], pietra o osso e circa 7.000 conchiglie di [[Cypraeidae|ciprea]], le [[moneta|monete]] dell'epoca.