Differenze tra le versioni di "Estirpatore"

66 byte aggiunti ,  11 anni fa
+Categorizzare
(+Categorizzare)
AttrezzoL''''estirpatore''' è un attrezzo agricolo dotato di ancore, utilizzato dopo l'aratura per una grossolana preparazione del letto di semina, e un conseguente livellamento del campo, e più recentemente anche nella minima lavorazione o minimum tillage, pratica agricola che sostituisce l'aratura tradizionale.
 
Attrezzo agricolo dotato di ancore, utilizzato dopo l'aratura per una grossolana preparazione del letto di semina, e un conseguente livellamento del campo, e più recentemente anche nella minima lavorazione o minimum tillage, pratica agricola che sostituisce l'aratura tradizionale.
L'estirpatore, dotato di ancore disposte su file parallele, permette il rivoltamento delle zolle e un parziale interramento dei sarmenti presenti in superfice ( la percentuale di sarmenti rimasti in superfice dipende oltre che dalla conformazione dell'estirpatore, dalla tipologia del terreno, leggero, di medio impasto o pesante, dalle condizioni climatiche e dalla quantità di residui presenti in superficie) e, se l'attrezzo è dotato di rulli posteriori, generalmente a gabbia o a spuntoni, anche un discreto livellamento del terreno. Gli estirpatori presenti sul mercato, le cui potenze assorbite vanno da poche decine di cavalli a oltre trecento cavalli, si differenziano per la tipologia delle ancore, i sistemi di sicurezza delle ancore o molle, il numero di file di ancore e la profondità di lavoro. Atrezzi utilizzati in alternativa all'estirpatore sono l'erpice a dischi e, per lavorazioni più profonde il dissodatore e lo scarificatore.
<noinclude>{{Categorizzare}}</noinclude>
19 397

contributi