Differenze tra le versioni di "Effetto loto"

22 byte aggiunti ,  12 anni fa
nessun oggetto della modifica
Oggi con la [[nanotecnologia]] si cerca di riprodurre l'effetto loto in [[vernice|vernici]], tegole, [[Tessuto (manufatto)|tessuti]] ed altre superfici che resteranno pulite e asciutte come le foglie del loto.
 
Un metodo per rendere idrofobica una superficie di [[alluminio]] consiste nell'immergere quest'ultima nell'[[idrossido di sodio]] per qualche ora, al fine di rendere ruvida la superficie, per poi rivestirla con 2 nanometri di perfluorononano ([[Carbonio|C]]<sub>9</sub>[[Fluoro|F]]<sub>20</sub>) con la tecnica del [[rivestimento per rotazione]]. In questo modo l'angolo di contatto [Angolo di contatto]] tra l'acqua e la superficie passa da 67° a 168°; l'effetto di questo è spiegato dalla [[legge di Cassie]]. Al [[microscopio elettronico]] si può notare come l'alluminio trattato somigli alle foglie del loto.
 
== Altri progetti ==
Utente anonimo