Differenze tra le versioni di "Solvatazione"

11 byte aggiunti ,  11 anni fa
 
I solventi polari sono quelli i cui atomi portano delle [[carica elettrica|cariche parziali]], vi è cioè un [[dipolo molecolare|dipolo]]. L'[[acqua]] è il più comune solvente polare, altri solventi polari sono il [[dimetilsolfossido|DMSO]], l'[[acetonitrile]] o gli [[alcoli]]. Sciogliendo un [[sale]] o una molecola polare in questi solventi, le molecole di solvente circondano il soluto in modo da orientare la carica dell'uno verso la carica opposta dell'altro e da stabilizzare il sistema.
 
Esempio; NaCl+H2O: l'ossigeno interagisce con lo ione sodio; quest'ultimo, reagendo con più molecole di acqua, si stacca dal cloro. Il cloro a sua volta interagisce anch'esso con l'acqua (la parte positiva), facendo avvenire il processo di solvatazione.
La interazioni che si possono stabilire tra soluto e solvente sono [[legame idrogeno]], interazioni ione-dipolo o dipolo-dipolo, o [[forze di Van der Waals]].
 
===Esempio===
Esempio; NaCl+H2O: l'ossigeno interagisce con lo ione sodio; quest'ultimo, reagendo con più molecole di acqua, si stacca dal cloro. Il cloro a sua volta interagisce anch'esso con l'acqua (la parte positiva), facendo avvenire il processo di solvatazione.
 
== Voci correlate ==