Differenze tra le versioni di "Chiesa ed ex convento domenicano di San Bartolomeo"

m
=== L'ex convento ===
{{vedi anche|Campo di internamento di Campagna}}
L'edificio claustrale attualmente presenta tre piani (il terzo aggiunto nell'ottocento) con chiostro centrale. Gli ambienti interni sono di varie dimensioni e del periodo quattrocentesco rimane ben poco. Totalmente rimaneggiato nei secoli, ha subito l'ultimo restauro a seguito del terremoto dell'Irpinia. Il chiostro, delimitato da arcate a tutto sesto in muratura eè priveprivo di decorazioni.
==== Itinerario della Memoria e della Pace ====
Attualmente l'edificio è sede di un percorso culturale con pannelli fotografici-didattici riportanti documenti e foto attinenti al campo di internamento fascista, alla permanenza degli ebrei durante il secondo conflitto mondiale, e alle figure di Giovanni e Giuseppe Maria Palatucci. Il percorso presenta la ricostruzione di una stanza degli internati e della sinagoga (in origine situata al piano terra).
Il portico del chiostro ospita una serie di materiale lapidario come stemmi, un'acquasantiera, capitelli e altri elementi provenienti da vari edifici.
[[Immagine:Stemma de riso.JPG|thumb|right|200px|Stemma della famiglia De Riso (1400) custodito nel lapidario]]
 
=== La chiesa ===
La chiesa è a croce latina e la facciata presenta due portali in pietra, quello principale e a destra quello dell'oratorio della confraternita del SS. Rosario. L'interno è costituito da un ambiente rettangolare con due cappelle laterali, da una abside quadrata definita da un arcone a tutto sesto e coperta da volta a crociera priva di qualsiasi elemento decorativo. L'aula è ornata da quattro edicole con stucchi in stile settecentesco. Il soffitto ligneo, interamente decorato con oro zecchino, intarsiato ed intagliato ad ampie volute floreali, riporta uno stemma con la scritta: “ANNO REPARATAE SALUTIS MDCCXIII”.
8 142

contributi